A Pontida la verità di Salvini e l’abbraccio con la bimba di Bibbiano che ha ritrovato la mamma

Politica

E’ il giorno dell’orgoglio leghista.  Pontida straripante di umori, emozioni, narra la sua rabbia, i sogni oscurati, la volontà di sempre. E’ qui la festa della speranza. Perché questo dice Salvini, è l’Italia che farà una “democratica” rivoluzione. E i colori, gli slogan appaiono forse un po’ sguaiati, ma è il giorno della verità gridata per questo mondo. Poi semplicemente un fiore dai capelli rossi ingentilisce un palco in attesa. E’ Greta, viene da Bibbiano, una miracolata che da un anno è tornata dalla mamma. Per una verità che si è sottratta all’ipocrisia senza scrupoli, senza dignità, senza vergogna di un sistema perverso che si nutre nell’ambito del PD.  E’ iniziata sui social la battaglia tra “Angeli e Demoni”, ovvero l’inchiesta sullo scandalo di Bibbiano (Reggio Emilia) che riguarda l’affidamento illecito di minori strappati dai servizi sociali alle proprie famiglie con accuse inventate per essere affidati a “case-famiglie” e a nuove coppie, spesso anche omosessuali, dove sono stati maltrattati anche con violenze sessuali. Sono stati arrestati 18 tra medici, assistenti sociali, liberi professionisti, psicologi e psicoterapeuti della Onlus Hansel e Gretel oltre al sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti, del Pd, da poco rieletto con il 79% dei voti, accusato di abuso d’ufficio e di falso in atto pubblico per favorire questo sistema offrendogli, di fatto, copertura politica. Uno scandalo sedimentato dal PD, ignorato, dopo la prima notizia, dai giornali nazionali, quasi fosse notizia di poco conto. Eppure questi bambini rubati, svenduti, sono vittime inconsapevoli di una strategia in cui tutti si inchinavano al Dio Danaro, per incassare sempre di più. Il PD è in silenzio. Entro l’anno ci saranno le elezioni regionali. A livello nazionale è aiutato dal silenzio dei media. Bibbiano è praticamente una fiaba di orchi e di streghe. Greta è fiamma di verità e di rinascita con quei capelli rossi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.