Perchè i Rom e gli extracomunitari non rispettano la quarantena?

Dicono, cantano, controllano, denunciano: le regole che proibisc0no la mobilità se non in casi eccezionali e l’assembramento dovrebbero valere per tutti. I milanesi obbediscono per scongiurare il contagio, per dare un calcio al mostro del coronavirus. Tutti? Ma no. Ci sono categorie extra legis, abituate ad essere tollerate, accolte, spesso privilegiate, che con supponenza confidano […]

Leggi tutto

Il silenzio della benedizione del Papa grida “Perché avete paura?’”

Il cuore del Papa parla al cuore di Dio, invoca presenza e perdono, in una preghiera urbi et orbi che abbraccia il mondo, dove l’uomo non è solo, davanti a un piazzale vuoto in una giornata piovosa. Perché avete paura? E’ il grido ripetuto con la forza della fede, è l’indomita speranza di chi crede. […]

Leggi tutto

T-shirt, cartelloni si adeguano: “Torna a casa…’o zuoccolo!”.“Vuoi venire a lavarti le mani?”

La  comunicazione cambia, sdrammatizza l’incubo del momento, fa emergere uno spicchio di umanità e, perché no, un sorriso e la pubblicità diventa un veicolo per il tormentone “Resta a casa”.  A Milano si  vede sui cartelloni in diversi punti della città un personaggio valdianese, la simpatica e arzilla Nonna Rosetta, tra i componenti di Casa Surace. La […]

Leggi tutto

Ma quanti portatori sommersi di umanità…ma non basta nello sviluppo di un futuro, caro Sala

La povertà spalanca la scena, si fa audace, trascina incertezze e fame, ma la società che riuscirà a rinascere, saprà giocare con una nuova e collaudata dimensione: l’umanità. L’emergenza è anche transizione, riflessione, un viaggio insomma, alla scoperta di quello “Spicchio di sole” (Kerouac) che abbiamo dentro di noi. I gesti, le intenzioni, quel chiacchierare […]

Leggi tutto

Coronavirus, nelle case di riposo gli anziani muoiono nel silenzio ed è una strage

Decimati, sconfitti da un nemico improvviso, in una struttura non sempre amica, ma necessaria e impreparata a combattere. Gli anziani ricoverati nelle case di riposo pubbliche o private muoiono ed è una strage. Un dato che spesso esula dalle note ufficiali, all’inizio inspiegabile, spesso tenuto nascosto da reticenze e sensi di colpa. Il fatalismo non […]

Leggi tutto

Che voglia di una Milano spettinata… (video Milano deserta)

Ho atteso la notte con il buio che divora gli scheletri architettonici di una Milano sospesa. Dal mio balcone ho anch’io gridato la speranza, ho abbracciato la vita, ho cercato di far volare l’angoscia, ma gli spruzzi di luce che tagliano palazzi e strade, non hanno voce e il silenzio tombale ricorda, immagina…E non è […]

Leggi tutto

Il paradosso: l’assenza delle sardine, degli antagonisti, dell’Anpi. Un anziano offre all’ospedale 50 euro

Il gesto ha il pudore della generosità, ma la volontà è determinata, illuminata da un cuore grande così.  Ha consegnato di persona al reparto di terapia intensiva di Cremona la sua offerta per contrastare l’emergenza coronavirus. Il messaggio inequivocabile: “Cinquanta euro anti virus”. Il racconto è su Facebook dell’Ospedale “Non c’è aggettivo che possa definire […]

Leggi tutto

“Ce la faremo” ci scrive dalla trincea un infermiere. E l’”urlo” sarà di gioia

“Camminavo lungo la strada con due amici – era il tramonto -, sentii come un soffio di malinconia. Tutto d’un tratto il cielo si trasformò in rosso sangue. Mi fermai, mi appoggiai alla staccionata stanco morto – vidi le nuvole fiammanti come sangue e simili a sciabole sopra il fiordo e la città nero pesto. […]

Leggi tutto

La natura annuncia la rinascita, nell’incubo di questo buio

La natura mangia il tempo, il sole illude l’inizio delle stagioni, il coronavirus è “roba” da uomini. Ma quelle strade vestite di caldo, silenziose ed attraenti, vuote, senza vociare, richiamano volatili che da tempo non azzardavano una passeggiata in centro. E’ il sopravvento della rinascita, anzi, la certezza di una risurrezione dall’incubo. Tre fenicotteri sono stati avvistati […]

Leggi tutto

Un clochard è positivo, ma non chiedete dove e quando, voi che l’avete dimenticato

Un clochard, uno dei tanti, rifugiato in un centro d’accoglienza, è risultato contagiato dal coronavirus. Dicono che già domenica presentasse i sintomi in fase acuta, dicono che alla sera fossero peggiorati. Soccorso dal personale del 118, il clochard è stato trasportato in ospedale dove è stato sottoposto alla profilassi protocollata per il Covid-19. Non si sa […]

Leggi tutto

Gli odiatori del Corvetto: “Covid: ammazza gli sbirri”. Che schifo vigliacco

Una manifestazione non si può fare e sarebbe anche inutile e poi chi ha il coraggio di sfidare gli antagonisti del centro sociale Corvetto con laurea e master in odio? Che schifo, forse in un articolo non è elegante, ma che miseria di mentalità e che vigliaccheria. Quelli che avevano insultato Sala rappresentativo di un’autorità, […]

Leggi tutto