Regionali, Sala che fa? Sfiducia il Pd? “Mi attendo iniziativa PD, primarie..”

Milano

Il tamtam per le regionali preoccupa il PD, diciamo pure che oltre l’appello su Facebook le polemiche sempre dietro la porta, la volontà di criticare qualsiasi iniziativa, non c’è molto altro. Tutti in attesa. A svegliare l’atmosfera c’è Sala che, praticamente, ha ben poca fiducia nel PD lombardo, che ritiene le possibilità di successo meno del 50% e in tal senso dà la sveglia.

“Non nascondiamolo, è il PD il partito di maggior peso del centrosinistra quindi io mi attendo, se non un’iniziativa, almeno un chiarimento da parte del Partito Democratico”, così il sindaco Giuseppe Sala, a margine della conferenza stampa di presentazione della Stramilano 2022, interpellato sui tempi per la scelta del candidato del centrosinistra alle prossime elezioni regionali. “So che Letta ha occasione nel prossimo futuro di venire a Milano. Ci incontreremo ad esempio ad una agorà democratica, è il momento di dire ‘primarie sì o primarie no’, e se qualcuno ha candidati in grado di competere lo dica – ha continuato -. È vero che dall’altra parte non si sa se Fontana si ricandiderà o no. Io penso di sì. Però nel caso il candidato non sia ultra conosciuto per farlo conoscere in un territorio complesso e vario come la Lombardia ci vuole molto tempo”. Sulle possibilità del centrosinistra di vincere le elezioni regionali, il sindaco ha detto: “È difficile, le possibilità sono inferiori al 50%, se no non si capirebbe perché da quasi 30 anni governa il centrodestra. Certamente le possibilità sono meno del 50%, ma la partita è aperta”

La verità è che del governo del entrodestra i lombardi sono contenti e non saranno le piazze o le polemiche pretestuose a far loro cambiare idea.

Ma l’ammissione di Sala sulla pochissima consistenza del PD è una sorpresa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.