Vigili multano le auto sul marciapiede per il lavaggio strade. Rivolta dei residenti in Via Traiano (video)

Fabrizio c'è Milano Video

La esasperazione dei residenti per la sosta sempre più impossibile a Milano cresce. Oggi pomeriggio in Via Marco Ulpio Traiano, si è scatenata l’indignazione popolare dei residenti perché alcuni Vigili volevano fermare una signora che protestava fortemente per la sanzione subita. Nella via sono stati da poco risistemati i marciapiedi e dove prima era tollerata la sosta non si può più parcheggiare. Nemmeno la sera prima del lavaggio strade notturno. Un vero insulto alla ragione.

La pattuglia della Polizia Locale ha chiamato rinforzi e dalla vicina stazione di Piazzale Accursio sono giunti una decina di Vigili e alcune volanti. Mai vista a Milano una esplosione di rabbia contro la Polizia Locale, che, va detto, esegue disposizioni assurde imposte dalla politica anti-auto della Giunta.

Nella zona sono stati tagliati numerosi posti auto per il rifacimento dei marciapiedi. Altri dovranno essere eliminati per la vicina ciclabile di Corso Sempione e Viale Certosa. A qualche decina di metri dal luogo, ha sede il centro commerciale Portello che richiama sempre auto in sosta. Il Comune ha addirittura rinunciato ad esercitare il diritto di concedere ai residenti un contingente di posti all’interno del parking del centro commerciale Portello (deserto la notte), che pure era previsto nella convenzione che permise la costruzione del polo commerciale.

La beffa per i cittadini, e anche per il sottoscritto, è che da settimane reclamiamo la presenza della Polizia Locale per allontanare dai giardinetti  nella stessa via decine di extracomunitari che tutte le sere lasciano bottiglie, rifiuti e altro rendendo impraticabile l’area cani e l’area giochi anche di giorno. Non sono mai usciti nemmeno una sera. Mentre stasera sono accorse moltissime volanti.  Dopo questo episodio  spero che sia chiaro a Granelli e alla Polizia Locale che in caso di lavaggio delle strade i residenti devono poter lasciare l’auto sul marciapiede.

 

18 thoughts on “Vigili multano le auto sul marciapiede per il lavaggio strade. Rivolta dei residenti in Via Traiano (video)

  1. È la ormai politica dissuasiva anti automobile del nostro genio alla mobilità Granelli, sommata al bisogno di rimpinguare le casse. Milano da tempo è un bancomat per l’amministrazione comunale. Io ricorro pre ogni multa, se lo facessimo tutti solo per il lavoro che ne deriverebbe per stare dietro alla mole di ricorsi, la pianterebbero di vessarci continuamente. Comunque alle prossime “comunali” se ne accorgeranno.

    1. Dove c’è scritto che hai il diritto di parcheggiare a 5 metri dal portone del tuo palazzo? Lo spazio è pubblico, l’auto è privata. Il mondo sta cambiando, prova a rendertene conto anziché sbraitare cose senza senso. Te e il tuo l’elefante di lamiera che sta fermo parcheggiato il 90% del tempo siete superati.

  2. Il gradimento dei geni urbanistici Grenelli-Maran e del loro mandate, Sala/Salah, cresce a vista d’occhio. Maledetti.

    1. ahahahah bellissima hai aggiunto l’H a Sala perché è un mezzo islamico perché fa i loro interessi??? ahahha tu eri quello furbo nella classe degli studenti coi bisogni speciali eh

  3. ben vengano le multe ci mancherebbe solo che per tenere pulita la strada si debba nuocere ai pedoni.
    siete ridicoli

  4. Siete uguali a mister Grillo. Anziché condannare atti di aggressioni verso la polizia locale solo perché fanno rispettare il codice della strada (multate 4 auto sui marciapiedi), si prende posizione degli aggressori. una vergogna intollerabile, per di più fatta da una testata “giornalistica politica”. Complimenti.

  5. Titolo: “i vigili multano le auto sul marciapiede”. Solo a Milano si pretende di poter parcheggiare sul marciapiede e di avere ragione. Stessa cosa per le strisce pedonali. Nella città a misura d’uomo le auto non ci stanno più, anche perché ogni automobilista ha bisogno di un parcheggio sotto casa, uno davanti al portone dell’ufficio, uno davanti al panettiere, uno davanti al locale dell’aperitivo, uno davanti al tabaccaio, ecc.

  6. Che titolo i vigili multano auto sul marciapiede e allora non e un parcheggio ma a Milano sembrerebbe di si . Scrivere vigili fanno rispettare il codice della strada non fa notizia he il quartiere scende contro i vigili enfatizziamo le aggressioni bravi

  7. Nei paesi civili – come il Giappone – hanno risolto il problema delle soste selvagge molto semplicemente: puoi comprare e possedere un’automobile solo se dimostri di avere un garage o comunque un box auto all’interno della tua proprietà privata. Altrimenti l’auto non puoi comprarla.
    Ecco che automobili parcheggiate in giro si contano sulla punta delle dita….
    Bisognerebbe introdurre questa legge in Italia.

  8. ma chi ha scritto questo pessimo articolo?
    fazioso ed ignorante. il suolo è pubblico, l’auto è privata.
    compratevi un garage. veramente.
    non farò passeggiare mio figlio tra le lamiere.

  9. Davvero sei riuscito a scrivere un articolo del genere senza un minimo sussulto di dignità o di vergogna? Sempre più chiaro come ci avviamo verso l’estinzione.

  10. E l’articolo sarebbe dalla parte di questi violenti che hanno anche aggredito fisicamente una vigilessa che stava facendo il suo lavoro? Ma non vi vergognate?

  11. Che bestie urlanti. Dove c’è scritto che hai il diritto di parcheggio selvaggio sui marciapiedi?? Comprati un box per la tua auto privata, che il suolo è pubblico.
    Indecente l’aggressione ai vigili, che fanno rispettare le leggi. E ancora più vergognoso questa specie di articolo giustificativo di Fabrizio De Pasquale, visto anche il ruolo che ha. Cosa non si fa per assicurarsi due voti…

  12. Io ho il box.
    A saper che potevo parcheggiare sul marciapiede risparmiavo un sacco di spese condominiali.
    Mannaggia!

  13. Anch’io ho il box, ma bisogna essere obiettivi, non tutti se lo possono permettere. E il giorno del lavaggio strade la macchina se la portano in casa? I Vigili dovrebbero evitare di infierire proprio quella sera, ma evidentemente le disposizioni dall’alto sono quelle di battere cassa più che si può e il giorno del lavaggio strade è praticamente un bancomat…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.