Che succede in via Benedetto Marcello? Incuria, degrado, bivacchi

Milano

La situazione in Benedetto sembra ogni giorno peggiorare, nonostante le proteste, le lettere, le segnalazioni. Scrive “Salviamo Benedetto Marcello”, UN SITO DEDICATO “Ci arriva una segnalazione su un’asfaltatura notturna fatta in tutta fretta nel pieno della notte ai bordi del parterre. Una bitumata buttata lì alla bella e buona con un asfalto scadente.

Ricordiamo che tutta la via è sottoposta a Vincolo, non solo il parterre, quindi… Com’è possibile che vengano eseguiti lavori scadenti oltretutto in una via vincolata. Senza nessun avviso, senza nessun riferimento ai lavori e senza avvisare i residenti. Abbiamo chiesto spiegazioni ed abbiamo avvertito la sopraintendenza”.

Ma le situazioni più gravi sono gli assembramenti degli immigrati, senza alcuna protezione, incuranti delle regole. Scrive Marco Cagnolati del Municipio 3 “Oggi ancora bivacchi, abusivi che vendono illegalmente qualsiasi tipo di prodotto senza alcun controllo e rispetto al #DPCM#Covid – a differenza di tanti commercianti REGOLARI che hanno dovuto chiudere AGLI ABUSIVI AL CONTRARIO INVECE TUTTO SEMBRA ESSERE PERMESSO !!!

Inoltre l’area gioco è ancora presa di mira, proprio alcuni giorni fa (mi è arrivata recentemente la risposta da parte di #AMSA alla richiesta di intervento che ho inviato) dopo i bivacchi qualcuno ha PENSATO BENE DI USARE lo scivolo e l’area gioco come DEFECATOIO !!!!

ATTO INCIVILE COME DISGUSTOSI ED INCIVILI SONO GLI ABUSIVI che ogni giorno stazionano in piazza impedendo la fruizione dell’area e conciandola in questo modo”

E le domande che pone il Comitato “Salviamo Benedetto Marcello sono legittime “Continuiamo ad osservare che il nostro è “territorio libero”.

Pare che non si senta la necessità di rendicontare a chi è presente sul territorio la motivazione di determinati lavori e della cura con cui vengono effettuati.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.