Senza regole l’apertura di una discoteca: e Sala che fa?

Milano

Sala ha ricevuto segnalazioni e ancora segnalazioni per il caos della movida: è la sua ammissione e la spinta per la decisione di vietare l’alcol da asporto dopo le 19. Paventa inoltre che tra residenti e scapestrati incoscienti si venga a creare una preoccupante frattura. Eppure le altre  innumerevoli proteste per schiamazzi, rumori, risse documentate dai residenti nei luoghi ove avvenivano, non hanno mai determinato un suo intervento.  Si spiega così una miopia che è pio disinteresse. La frattura tra cittadini “regolari” e quelli che se ne fregano di una convivenza civile esiste in tutte le zone e Sala lo sa. Scrive una lettrice al Corriere “Sono un’abitante di via Giacosa, a Milano, vicino alla discoteca La Gozadera. Lo scorso fine settimana la discoteca era aperta, apertissima, con centinaia di persone all’interno e i soliti schiamazzi, con liti in strada e risse fino a notte fonda. Ma le discoteche non sono ancora chiuse per decreto governativo? Di questa apertura illegale e criminale (in emergenza Covid-19), che cosa direbbero tutti i gestori di altri locali, di sale da ballo e tutto il mondo dello spettacolo (concerti, teatri, cinema), bloccato e in crisi? Mentre giustamente si criticano gli assembramenti per la movida, a che cosa si deve questa follia dell’unica discoteca sempre affollatissima aperta in Italia, proprio nella «capitale morale»? Vorrei sapere che cosa ne penserebbe di questa vergogna il ministro degli Interni Luciana Lamorgese, che di Milano è stata prefetto.”

E noi ci chiediamo che fa Sala? Perché di situazioni che non rispettano le regole comportamentali tanto strombazzate ne esistono tante…Sabato è programmato il celebre mercatino abusivo di viale Puglie, che intende fare il nostro Sindaco? E lì è tutto illegale.

1 thought on “Senza regole l’apertura di una discoteca: e Sala che fa?

  1. Prendiamo atto che uno dei tanti BAR PUB , che nulla ha a che vedere con la categoria delle discoteche ( che sono tipologie di licenze commerciali per locali di pubblico spettacolo ben definite giuridicamente e che sono a tutt’oggi ancora chiuse dal 23 febbraio 2020 ) fosse aperto e funzionante. Al pari di questo “fulgido” esempio di una tipologia di pubblico esercizio catalogato come BAR e che quindi NON DOVREBBE PERMETTERE alcun tipo di BALLO , teniamo a precisare che altrettanti circoli ARCI ( Associazione circoli culturali ) dove la cultura dello “scambio della coppia”, della “lap dance” o altra materia culturale assimilata , erano altrettanto aperti . Questo perchè ( come il BAR ( Pub ) descritto , non rientrano negli annoverati locali pubblico di spettacolo sottoposti a blocco della licenza commerciale da DPCM . Purtroppo il cittadino non riesce a percepire ( e anche noi del settore ,d’altronde non ci riusciamo ) a comprendere la differenza tra queste attività e le nostre, mentre -,sembra evidente , che da sempre alcuni amministratori vi riescono invece a ravvisare . Queto Pub ( tra l’altro ) è stato da poco sottoposto a chiusura da parte del Questore a seguito di risse ripetute ,ma sembra essere completamente invisibile a certe regole di controllo evidentemente più pregnanti per tipologie di licenze regolari e lecite. Segnaleremo( per l’ennesima volta ) come associazione di categoria , alle autorità lo scempio della quale la signora è – stata purtroppo testimone , ma la invitiamo , per amor della verità e dei tanti imprenditori e lavoratori che si ritrovano senza lavoro in questo momento , a non equiparare questo BAR / PUB ad una ” discoteca” . Ripetiamo : nulla ha a che fare con tale tipologia di licenza . Comprendiamo cquanto sia difficile da spiegare come mai tutto questo possa avvenire in una città come Milano, ma questo è un annoso problema che ci trasciniamo da anni e che oggi esplode sotto gli occhi – giustamente – indignati della popolazione . La invitiamo a segnalare questo ennesimo abusivismo presso il nostro sito ( che garantirà l’anonimato della segnalazione ) all’indirizzo : https://www.silb.it/abusivismo/ o con mail all’indirizzo : silbabusivismo1@gmail.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.