Berlusconi-Salvini: fronte comune per fare opposizione e il 19 ottobre tutto il Centrodestra in piazza

Politica

Sintonia e sinergia per un’opposizione senza sconti al Governo buffone giallorosso. Insieme, hanno deciso Berlusconi e Salvini nell’incontro cordiale che ha riunito intenzioni e volontà. Fratelli d’Italia è d’accordo ricompattandosi, così un Centrodestra che, unito, può essere vincente. Un vertice atteso che mette fine ai dubbi, alle illazioni, spesso sussurrate nei corridoi. “È andato tutto bene, benissimo. Siamo in piena sintonia. Abbiamo parlato un po’ di tutto e dell’opposizione”, le parole di Berlusconi, lasciando la sua residenza milanese dopo l’incontro con Salvini. Una battaglia comune anche il 19 ottobre quando tutta la coalizione scenderà in piazza e sarà un quadro visivo di un’opposizione compatta. Stessa compattezza anche per le regionali in Umbria e nelle prossime elezioni regionali. Compattezza anche nel ribadire il no a una riforma elettorale proporzionale, per mantenere la voglia e l’abitudine al maggioritario nel Paese. Quell’idem sentire programmatico in tanti temi, soprattutto in Economia, vince le differenze di sensibilità che, comunque, esistono. Ma che Berlusconi, Meloni, Salvini siano lontani dal teatrino della politica e dal becero opportunismo, è chiaro per tutti. Per un Palazzo che si inebria per un tappeto rosso in Europa ed è pronto a vendersi per una manciata di poltrone con lenticchie, meglio rappresentare i tanti che lavorano, intraprendono e non vivono in una bolla elitaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.