W l’ironia che Bestetti ha e che l’intelligenza radical chic non ha

Milano

Qualcuno dice che l’ironia è la manifestazione dell’intelligenza, ma è anche molto altro: analisi, sintesi, capacità di conoscere i propri pregi e i propri difetti, senso della realtà, idee personali, senso del ridicolo, del finto, senso dell’umorismo, incisività dell’immagine.  La politica può contrapporre visioni diverse con un’evidenza sorridente, senza particolare cattiveria, ma nelle speranza che la battuta ironica induca il protagonista ad un bagno di realtà. Marco Bestetti (F.I) presidente del municipio 7 ha sottolineato semplicemente le contraddizioni di un Sindaco che per motivi di marketing indossa calzini arcobaleno per essere vicino ai diritti gay, naturalmente su una poltrona capitonné della Frau, roba da sciuri, insomma, con una posa da pascià. Accanto il simbolo delle periferie, sacchi di rifiuti. Per dire che quel Sindaco così manifestamente sensibile ai diritti Gay, per le periferie ha solo parole e sempre parole: un marketing che ha stufato, perché il fare sta aspettando da troppo tempo. Milano e i radical chic si ribellano alzando la voce: la battuta che illustra le immagini, lede e insulta  sua Maestà Sala e il mondo omosessuale. Che stupidata gigantesca, chiarissimo indizio che a sinistra l’ironia con tutto quello che ne consegue, descritto all’inizio dell’articolo, non appartiene a quel bel mondo. Un sorriso amaro, rimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.