Stazione Centrale: blitz con arresti, daspo urbano e inaugurazione nuovo Starbucks

Milano

Starbucks inaugurava ieri ufficialmente un altro locale in zona Stazione Centrale, alla conquista dei consumatori di un quartiere frequentatissimo. La sicurezza di creare un ambiente di grande appeal non viene discussa e neppure la capacità di essere un isola di ristoro privilegiato. E quasi ce lo auguriamo tutti, considerando il degrado del territorio. Ma annota l’agenzia MiaNews che il 15 maggio  “due cittadini polacchi di 56 e 50 anni sono stati arrestati per furto aggravato in concorso e 220 persone complessivamente identificate: questi i numeri di un servizio di controllo svolto dalla Polizia Ferroviaria presso la stazione Centrale. I due uomini arrestati erano saliti su un Frecciarossa seguendo un viaggiatore e giunti alla stazione di Rogoredo, gli hanno sottratto la borsa tentando la fuga. Ai due arresti si aggiungono anche sei denunce a piede libero per immigrazione clandestina, rifiuto a fornire le proprie generalità, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. E otto sanzioni amministrative con sei provvedimenti di daspo urbano e due per ubriachezza molesta. Una donna, infine, è stata denunciata per mancato rispetto del provvedimento con foglio di via.” La descrizione di un efficace controlo a monitoraggio che evidenzia ancora una volta l’illegalità che regna in quella zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.