Porta Genova, il piazzale abbandonato al degrado, quando basterebbe solo un po’ di manutenzione

Milano

Milano 24 Marzo – La descrizione corredata da foto che Urbanfile pubblica sullo stato di abbandono e di incuria del piazzale di Poera Genova è una denuncia chiara e forte dell’insensibilità ambientale dell’attuale amministrazione. Molte parole e niente fatti. Urbanfile scrive “Il piazzale della Stazione di Porta Genova è uno slargo molto ampio (circa 130 metri per 60), che funge da fulcro importante per la zona. Qui si attestano diverse linee di trasporto, urbano e suburbano. C’è la stazione ferroviaria, c’è il capolinea del tram 9 e altre due linee di tram, il 10 e il 2, oltre ad altre linee di autobus. Nonostante sia una piazza dove si riversano ogni giorno migliaia di cittadini che transitano per prendere i vari mezzi o per recarsi ai Navigli o in Via Tortona, lo stato dell’arredo urbano è disastroso.

Le foto che Urbanfile ha raccolto per quest’articolo parlano da sole. Questo è lo stato in cui versa questo piazzale. Disordine e distruzione. Una parte pavimentata con blocchi in pietra, quelli del pavé, una parte in catrame, così mal ridotto da sembrare un campo minato. Rotaie inutilizzate che ancora intralciano i percorsi pedonali, dove per camminare uno rischia sempre di finire a terra se non presta attenzione a dove posa i piedi. Marciapiedi piccoli e attraversamenti incomprensibili, dove la gente non sa mai dove andare o mettersi.

Senza menzionare quando piove, perché il piazzale diventa un vero e proprio acquitrino.

Ogni angolo è un ostacolo al pedone, ma non agli automobilisti, che come si vede, non si fanno alcuno scrupolo a parcheggiare l’auto dove c’è uno spazio, ponendosi spesso d’intralcio, sempre ai pedoni.

La Stazione ferroviaria di Porta Genova, sappiamo benissimo che è destinata ad essere dismessa e riqualificata in qualcos’altro quanto prima, ma ci chiediamo ogni volta se si debba aspettare così tanto per avere una città più ordinata? Non chiediamo chissà cosa, non pretendiamo pavimenti in pietra e lampioni in stile, ma semplice manutenzione. Per quelli si può aspettare l’avvio del progetto, che sicuramente non sarà prima di cinque anni almeno. Ma nel frattempo il Comune potrebbe almeno riasfaltare questo piazzale, no?”

Per la documentazione fotografica di Urbanfile cliccare qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.