Le case dell’acqua in città

Milano

A Milano sono installate le seguenti 22 case dell’acqua, che si trovano in:

  1. via Zuretti – giardino Cassina de’ Pomm – (Municipio 2)
  2. via Giovanni Battista Morgagni (Municipio 3)
  3. largo Marinai d’Italia – parco Formentano (Municipio 4)
  4. via Menotti Serrati – via Guido Ucelli di Nemi (Municipio 4)
  5. via San Domenico Savio – Parco delle Cascine di Chiesa Rossa (Municipio 5)
  6. via Don Primo Mazzolari – parco Don Primo Mazzolari  (Municipio 6)
  7. via Satta – giardini Lessona (Municipio 8)
  8. via Livigno – parco Nicolò Savarino (Municipio 9)
  9. via Cancano – parco delle Cave (Municipio 7)
  10. via Costantino Baroni (Municipio 5)
  11. viale Ca’Granda – tra via Benefattori dell’Ospedale e via Gatti (Municipio 9)
  12. via Odazio (Municipio 6)
  13. via Appennini 129 (Municipio 8)
  14. viale Omero ang. via Barabino (Municipio 4)
  15. largo La Foppa/Moscova/C.so Garibaldi (Municipio 1)
  16. largo Tel Aviv (Municipio 2)
  17. via Amadeo, fronte civico 86 (Municipio 3)
  18. via Viterbo ang. via Nikolajevka (Municipio 7)
  19. via Pascal 6 – giardinetti fronte Politecnico (Municipio 3)
  20. Università Bicocca – incrocio via Padre Beccaro – v.le dell’Innovazione (Municipio 9)
  21. via Santa Sofia 9 – in corrispondenza dell’ingresso dell’Università degli Studi di Milano (Municipio 1)
  22. via Palestro (interno Giardini Montanelli – lato via Palestro (Municipio 1)

Erogano acqua fresca, liscia o gassata. L’acqua è la stessa che sgorga dai rubinetti delle nostre case, il tutto a costo zero. Il servizio si attiva mediante la Carta Regionale dei Servizi o la Carta Nazionale dei Servizi. Si può scegliere fra mezzo litro, un litro e un litro e mezzo. Possono essere prelevati gratuitamente fino a 6 litri d’acqua al giorno a persona.

Ogni distributore ha un piano d’appoggio per le bottiglie con una vaschetta raccogligocce collegata direttamente allo scarico, per evitare la fuoriuscita d’acqua che, d’inverno, potrebbe ghiacciare. Una lampada UV battericida sul beccuccio di erogazione garantisce la protezione da retro contaminazioni. Ogni macchina, inoltre, è a norma di legge per le persone con disabilità ed è dotata di un impianto di illuminazione notturna a LED con basso consumo elettrico. Ci sono quattro telecamere per la sicurezza, ma anche per la registrazione di atti vandalici.

Consigli. Si consiglia di consumare l’acqua prelevata entro 24/48 ore, avendo cura di conservarla in luogo fresco e al riparo dalla luce del sole, preferibilmente in frigorifero. Evitare grandi scorte di acqua prediligendo frequenti approvvigionamenti. Utilizzare bottiglie e/o contenitori nuovi possibilmente in vetro e con tappo a vite o chiusura ermetica. I contenitori prima di ogni utilizzo vanno puliti con acqua e detersivo da cucina, avendo cura di risciacquarli molto bene così da rimuoverne ogni residuo. L’utilizzo di bottiglie in plastica è sconsigliato perché l’uso frequente può essere causa di un deterioramento dell’acqua stessa. Se utilizzate contenitori e bottiglie di plastica, sostituiteli frequentemente.

Per segnalazioni chiamare il numero verde unico gratuito attivo h24: 800 99 12 01

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.