Venga Sala a fare un tour tra i cittadini clochard…per conoscere, per capire

Milano

Chissà con quali occhi sporchi di povertà i clochard attraversano il tempo e l’attesa in una Milano matrigna spesso, ma da incanto nel crepuscolo di un giorno di sole..

Hanno imparato il lungo andare, il lungo cercare, l’eterno aspettare. Hanno chiesto un pensiero, una carezza, un pezzo di pane. Non sono il folklore colorato di una città: sono la vergogna, il fallimento di questa città. Sono gli ultimi, i dimenticati, non rientrano nelle visioni di grandeur di Sala: sono invisibili perché ben pochi vogliono guardare. Topi nei loro cartoni di fortuna, a volte abbracciati a ricordare che esiste l’amore, a volte indifesi nella loro solitudine. Sono i protagonisti silenziosi delle strade, degli androni, del degrado. Eppure hanno l’umanità in mano, ma nessuno la vuole.

Il consigliere di Forza Italia Fabrizio De Pasquale ha accompagnato i volontari della Pro Tetto che da anni offre un pasto caldo ai poveri del Centro. E ogni volta è una lezione di vita. Il Presidente Fernando Barone ha tentato di ironizzare “Esiste un bellissimo giro turistico in tutta Milano, in particolare nel centro, qualche sera venite a fare 2 passi, non costa nulla. Invito rivolto esclusivamente alla giunta di Milano ed agli scettici. Questione di soldi, FORSE se ci fossero i 30€ al giorno anche per i senza tetto, probabilmente non avremmo più queste Persone in strada”

Un tour, caro Sala, meglio a piedi. E non abbia timore di sporcarsi le scarpe. Osservando bene vedrà che molti tra questi nuovi amici non possiedono le scarpe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.