Comune Milano introduce censura per pubblicità auto non green!

Fabrizio c'è Milano

Pubblicato un nuovo bando di Comune Milano per la sponsorizzazione di aiuole e aree verdi. E’ un bene che si rinnovi la tradizione da parte di privati di sponsorizzare le piazze e le aiuole ma fra le condizioni  per fare queste pubblicità compaiono i soliti divieti, le solite prescrizioni  antifasciste, antirazziste etc etc. Mai visto peraltro un gruppo politico spendere 50.000 euro l’anno per promuovere i suoi messaggi.

Il nuovo bando però segna l’avvento del controllo preventivo della pubblicità di case automobilistiche, la censura di compatibilità ambientale, una novità assoluta nel mondo delle fesserie politically correct.

Per potere sponsorizzare un’area verde le aziende o i concessionari dovranno leggersi le 20.000 pagine di piani della mobilità e delle regole ambientali e rispettare i dettami green dei talebani antiauto di Palazzo Marino.

E’ scontato l’esito delle folli velleità censorie del Comune: i marchi auto non sponsorizzeranno le aiuole, ci sarà in concreto  meno verde in città. In compenso le anime belle della sinistra avranno compiuto un nuovo passo avanti verso lo Stato Etico, che controlla il messaggio pubblicitario come in Iran o in Corea del Nord e  la decrescita felice, il  loro sogno da sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.