GdF: retata a Malpensa di tassisti abusivi

Cronaca

Ben 50 tassisti irregolari, soprattutto di origini cinese, indiana e pachistana sono stati scoperti dalla GdF a Malpensa. Tra loro 9 risultano completamente abusivi (5 italiani, 2 pakistani, un indiano ed un bengalese).

Gli pseudo tassisti sono stati tutti colti in flagranza mentre proponevano a dei turisti, soprattutto stranieri, una corsa verso il centro di Milano. In un caso il prezzo proposto dagli abusivi, 105 euro, era addirittura superiore di 10 euro rispetto alla tariffa fissa che è di 95 euro.

La GdF nel 2019 ha controllato più di 3500 mezzi, e riscontrando in 47 casi  irregolarità per mancanza di licenza oppure per utilizzo di auto non idonee, taxi che non rispettavano la turnazione o che non sostavano nelle aree previste. In totale ha elevato sanzioni per più di 70 mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.