Milano, riarrestato lo spacciatore di Porta Romana: nascondeva la droga sotto i binari

Cronaca

Un giovane marocchino di  23 anni, con precedenti penali e irregolare nel nostro paese, è stato arrestato giovedì pomeriggio dalla polizia con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La stessa cosa successa solo cinquantadue giorni prima.

A bloccarlo ieri nella stazione di Porta Romana, intorno a mezzogiorno, sono stati gli agenti della VI sezione della Squadra Mobile, coordinati dal dirigente Massimiliano Mazzali, quando il pusher ha ceduto per 20 euro un grammo di eroina a un 37enne italiano.

Ai poliziotti è bastato pochissimo per scoprire che si trattava dello stesso 23enne che avevano già arrestato lo scorso 2 dicembre, quando era stato sorpreso a vendere eroina sempre a Porta Romana, anche se in quel caso la droga era sistemata sotto una mattonella in banchina.

Il marocchino, che dopo il precedente arresto era già sottoposto all’obbligo di firma e al divieto di dimora nel comune di Milano, è finito nuovamente in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.