Che cosa può portare la Befana a Sala se non quintali di carbone?

Milano

La Befana non porterà in dono a Sala la volontà di far partecipare i cittadini alla sua visione di città, ma rafforzerà il suo ego smisurato che si alimenta con la complicità di una Giunta spesso senza idee. La Befana non tenterà neppure di sbriciolare un po’ le certezze indiscutibili di un monarca illuminato solo dai suoi ragionamenti autoreferenziali. Le proteste, lo stato pietoso delle strade, l’abbandono delle periferie, la situazione magmatica di una criminalità fuori controllo, non gli fanno neppure un po’ di solletico. La Befana avrebbe tante cose da dire, da suggerire dopo aver girato il mondo, ma il buon senso ha un profumo indigesto per questo Sindaco. Dopo aver designato Limonta assessore, scriveva “Io tiro dritto e penso al lavoro da fare. D’altro canto ripenso al fatto che negli anni mi hanno dato del renziano, di quello appiattito sul PD e ora vicino ai centri sociali. La verità è una sola: io ragiono con la mia testa, sempre, e non mi faccio condizionare. Anzi, di verità ce ne è un’altra: premio la competenza e non la presunta rappresentazione di uno spazio politico.” Tirare dritto, pensare e ragionare sempre con la propria testa, finora ha significato aumentare il biglietto ATM, creare l’area B, infischiarsi delle situazioni di degrado, ignorare la manutenzione ecc. Dimenticavo…ha voluto l’urbanistica tattica con tre alberelli nei vasi, le piazze arlecchino, le piste ciclabili. Lui, tira dritto. Non ascolta l’opposizione e a volte sembra un’appendice petulante. Non ascolta le giuste puntualizzazioni dei quartieri, dei Municipi, di chi, insomma vive la città ogni giorno. Tira dritto…a prescindere…Che cosa può regalargli la Befana se non riempire Palazzo Marino di carbone ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.