I consiglieri PD scoprono il disastro fatto da Granelli sul 24. A Gennaio fermata ripristinata per decisione del Consiglio

Fabrizio c'è Milano
Ieri mattina avevo domandato, su richiesta dei cittadini, di svolgere una commissione sopralluogo in Via Ripamonti, dove Atm ha soppresso 2 fermate del 24 e ne ha modificate altre.
Scopo dell’incontro era far vedere a Granelli, ai Consiglieri e ad Atm le conseguenze concrete della loro decisione: congestione del traffico, tram rallentati, residenti costretti a lunghi spostamenti a piedi per raggiungere le fermate del 24 e 34 rimaste.
Tantissimi, sopratutto anziani del quartiere, sono rimasti delusi. Granelli non si è presentato, forse memore dei fischi e delle contestazioni subite già in Viale Corsica dove e stata soppressa una fermata del 27.
I dirigenti Atm e i consiglieri del PD si sono però accorti del disastro realizzato. C’e una gran differenza tra quanto ipotizzato sulla carta dai tecnici e i disagi veri per tutte le attività del quartiere.
Così si è deciso che in Consiglio Comunale Forza Italia, Lega e PD voteranno un odg per obbligare Granelli a ripristinare le fermate, secondo le linee proposte dal Municipio 5.
I cittadini non chiedono tram ad alta velocità ma linee puntuali, frequenti e a misura di utenze fragili (anziani, donne e bambini).

6 thoughts on “I consiglieri PD scoprono il disastro fatto da Granelli sul 24. A Gennaio fermata ripristinata per decisione del Consiglio

  1. Bravo De Pasquale! Ora attivati anche per farti rispondere da Granelli sui lavori iniziati e poi interrotti da mesi. Non sono soldi suoi, la cittá non è sua, dunque ci deve delle risposte per i disastri che combina.

  2. L’incapacità di questo assessore è ormai palese, speriamo evasori al più presto insieme a tutta la sua giunta di incapaci.

  3. Perché l’assessore non svela i dati della velocità commerciale di tram e autobus anno per anno negli ultimi 10 anni? Non lo farà mai perché sarebbe un vero disastro di immagine.

  4. Un vero disastro,quello che riguarda le fermate del 24 e in parte del bus 34,a partire da crocetta in direzione vicentino ,mi chiedo chi è quella mente sovraumana che ha ideato ciò, e come può un assessore avallare un tale lavoro, uno sperpero di danaro pubblico, perché bastava rifarle su quelle esistenti,questa e solo incapacità .con questo sistema il traffico ,i ritardi incolmabili e gli ingorghi stanno creando un vero disastro ambientale e un maggior degrado in tutta la zona.La cosa migliore ha chi ha commesso questo scempio è poter ritornare sui propri passi e pensare di risolvere il prima possibile questa roba da terzo mondo,visto che Milano e il fiore all’occhiello in tutta l’Europa.cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.