Il “teatro” del Senato, visto da sinistra

Politica

La lucidità e l’attenzione della penna di un’ottima giornalista di sinistra, Lucia Annunziata, ci offrono il “teatro” e i “commedianti” del Senato nella giornata di ieri. Le impressioni, le osservazioni restituiscono il clima poco istituzionale in un momento così critico. Per riflettere.

La “rivoluzione” finisce al mercato del pesce

Che ci sarà mai da divertirsi? Ore 15,30 nell’aula del Senato della Repubblica, il Premier, ormai sull’orlo di diventare ex premier, parla da almeno 15 minuti, e sotto la volta affrescata della sala si accumula verso l’alto un’energia frizzante, di quelle allegrie contenute che accompagnano a volte i matrimoni, o le partite. Applausi, risate, interruzioni.  (continua)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.