Tentativo di furto ai Navigli, uno dei troppi, in questo agosto

Milano

Un fatto di cronaca come tanti, un tentativo di furto maldestro  con l’intuizione “geniale” di procedere, spiega Il Giorno, dopo aver rubato le chiavi di alcune abitazioni dalla guardiola della portineria, dopo averla forzata. Arrivato al pianerottolo del secondo piano, però, è stato sorpreso dal custode mentre armeggiava con le chiavi per entrare.  Il 19 enne autore del reato è marocchino, con precedenti penali, confuso dalla droga appena assunta. E’ stato arrestato verso le 8 di mattina il 16 agosto dalla polizia, in via Bertacchi, in zona Navigli, per furto aggravato. Un fatto di cronaca, dicevo. Ma è indicativo  di quanti, professionisti o improvvisati in questo agosto ferragostano dei proprietari assenti per ferie,  si dedichino ai furti negli appartamenti. E ai soliti ladri sempre esistiti, si aggiungono i furbastri che colgono la situazione dell’assenza dei proprietari, per delinquere. A volte arrivano per poi ripartire dopo i furti. Marco Martino, dirigente della Squadra mobile della Questura di Torino, ha così spiegato “Abbiamo registrato diversi tentativi di intrusione. Occorre fare attenzione a quello che scriviamo sui social e, se possibile, è preferibile dotarsi di una serratura moderna che rende inefficace la chiave bulgara”. Perché questa chiave apre tutte le serrature. Osserva Il Giornale “Importantissimo è non comunicare tramite i social i nostri spostamenti, in modo da non aiutare i ladri a sapere quando le nostre case saranno disabitate. La chiave bulgara può aprire solo le serrature a doppia mappa, per intenderci, quelle degli anni ‘70, di vecchia generazione. Perfette in quegli anni, ma ormai pericolose dal punto di vista della sicurezza.”

A Milano quanti stanno a casa per paura di un furto o di una occupazione? La carenza di controlli crea paura. Occorre la collaborazione del vicinato per sventare i tentativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.