Municipio 2, assessore Luppi “Ritardi negli appalti per manutenzione, bambini in cappotto, sovraffolamento”

Milano

La desolante realtà degli edifici scolastici nel Municipio 2 incontra l’abbandono con cui sopravvivono le periferie e le aspettative di tanti cittadini che attendono da tento tempo interventi risolutivi. Ma la manutenzione dei luoghi dove i bambini crescono e vengono educati non è una priorità per Sala, che paragona Milano alle grandi metropoli europee. Forza Italia ha chiesto un dettagliato resoconto sulla salute delle scuole per affrontare con determinazione il problema fino alla risoluzione. Laura Luppi, Assessore alle Politiche Sociali, Famiglia, CSRC – Servizi Educativi, CAG – Politiche femminili e Pari Opportunità del Municipio 2 elenca un cahier che dà la dimensione del disinteresse di questa Giunta. Spiega: “Per esporre la gravità del tema bisogna partire dai dati. Solo attraverso i numeri impietosi è possibile fotografare il dramma che vivono le municipalità e comprendere lo stato in cui versano gli edifici scolastici del Municipio 2, una emergenza vera, non più procrastinabile, nonostante il lavoro di segnalazione di tanti bravi dipendenti pubblici e dei tecnici del ns Municipio che stanno facendo miracoli per gestire questa situazione!

Il 70% degli edifici scolastici sono arrivati alla fine del loro ciclo di vita;

il ritardo nell’assegnazione degli appalti è di circa due anni dalla prima delibera del 2017 nella quale venivano identificate le priorità di intervento;

solo 6 priorità individuate su 108 edifici in situazione critica nel 2017 (di queste soltanto 1 in fase di completamento!);

9 priorità indicate nella delibera del 2018 (nessun appalto per l’annualità 2018 è stato assegnato dal Comune di Milano);

un budget comunale assolutamente inadeguato di circa 2 milioni a fronte di una stima dei tecnici che  ha valutato in poco meno di 30 milioni il fabbisogno necessario per la messa in sicurezza di tutti gli edifici scolastici del Mun.2

Con questa velocità tra delibere, appalti e definizione del budget forse in 15 anni si arriverà alla fine di questo processo!!!!

Un’altra situazione critica è quella che riguarda  da anni la certificazione prevenzione incendi, ritardi cronici, scuole con locali inagibili per opere sospese e cantieri abbandonati fino alla risoluzione del contenzioso.

Manutenzione ordinaria:

La manutenzione ordinaria non versa in condizioni migliori, anche qui abbiamo un budget irrisorio che non permette alle scuole di gestire nulla in economia stante  l’esiguità dei fondi….si parla di € 400,00 al mese per singolo immobile!!

Oltre a ciò, i tempi di aggiudicazione delle gare sono lunghissimi, di conseguenza le scuole rimangono senza fondi per mesi e sitrovano  nell’impossibilità di gestire una qualsiasi problematica di manutenzione ordinaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.