Ciclista investito, polizia locale individua pirata della strada: denunciato 35enne

Categoria Mancante

Domenica sera il Nucleo Interventi Speciali della Polizia Locale ha rintracciato e denunciato il responsabile dell’omissione di soccorso nell’incidente dello scorso 23 febbraio in via Emilio de Marchi. Sarebbe un italiano di 35 anni residente a Sesto San Giovanni.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti l’autovettura che percorreva via de Marchi in direzione periferia, all’altezza del cimitero di Greco, ha tamponato violentemente un ciclista Z.A.A. H, di 39 anni, un egiziano con regolare permesso di soggiorno. Il poveretto è stato sbalzato sul cofano dell’auto sfondandone il parabrezza, per poi ripiombare sull’asfalto. Ricoverato in condizioni molto gravi all’ospedale Niguarda, l’uomo si trova  in coma farmacologico con prognosi riservata.

Attraverso l’acquisizione dei filmati delle telecamere sia pubbliche che private, la Polizia locale ha individuato una Fiat Punto di colore bianco. Intanto i Carabinieri di Sesto San Giovanni hanno segnalato alla Polizia Locale una denuncia di furto di un’autovettura, presentata poche ore prima.
Così è stato rintracciato  il proprietario della Punto, che raggiunto dagli agenti, ha fornito un alibi e una versione dei fatti, tra cui la denuncia di furto della sua auto. Il racconto non ha convinto gli investigatori, infatti è poi stata ritrovata l’auto incidentata nel box di casa sua. Questo  ha confermato i sospetti degli agenti, che hanno convinto il 35enne a collaborare.
L’uomo, già pregiudicato per possesso di stupefacenti, è stato denunciato per omissione di soccorso e simulazione di reato, con l’aggravante di aver in più cercato di sviare le indagini. Insieme a lui a bordo dell’auto vi erano anche due uomini di 32 e 34 anni, che sono stati denunciati per omissione di soccorso, dato che si erano disinteressati dell’egiziano ferito sia dopo l’incidente che nei giorni seguenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.