Pur di polemizzare con Salvini, Sala scopre che le auto hanno diritto a circolare

Fabrizio c'è Milano
Per la prima volta da quando è Sindaco Beppe Sala si é ricordato dei diritti degli automobilisti.
Ieri, arrivando in prefettura per l’incontro con Salvini, il Sindaco si è lamentato del fatto che la zona di Corso Monforte fosse interdetta alle auto con inevitabili ripercussioni sul traffico. Una misura presa dalla Questura in previsione di manifestazioni e proteste che non ci sono state. Peraltro una misura che ricorre spessissimo anche in occasione di cortei con 4 gatti.
Incredibile questa improvvisa sensibilità di Beppe Sala per la fluidità del traffico. Si tratta infatti di colui che ha eliminato il maggior numero di posti auto della storia, di colui che ha sottratto alla viabilità  chilometri di strada per ricavarne marciapiedi, ztl, piste ciclabili.
Forse il Sindaco era in vacanza durante l’ultima settimana della Moda, quando il centro, una zona teoricamente a traffico limitata, era congestionato da cantieri e deviazioni. Sala dalla sua auto blu non ha visto la situazione di Piazza Repubblica dove il traffico é strozzato da cantieri infiniti e deserti per realizzare 300 metri di pista ciclabile: durata record 2 anni e mezzo!
Insomma pur di polemizzare con Salvini, lui che se ne frega della manutenzione stradale, che ha spremuto e appiedatogli automobilisti con multe, autovelox, Area C e Area B, ha scoperto che anche gli automobilisti hanno diritto a muoversi.

1 thought on “Pur di polemizzare con Salvini, Sala scopre che le auto hanno diritto a circolare

  1. È un sindaco del Partito Democratico ex comunista invece che avere interesse per i cittadini meno abbienti che non possono comprare una auto diesel Euro 4 5 a questo punto li mortifica impedendo loro di circolare nella area di Evviva il comunismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.