Roberto Fico, nuovo leader della sinistra

Politica

Il pugno chiuso teso come una bandiera, fisicamente non c’era, ma metaforicamente era il suo cavallo di battaglia, un segno distintivo di un’appartenenza maturata nel tempo. Si potrebbe dire che quel pugno chiuso gli ricorda ogni momento di nostalgia, lo rassicura nei momenti di deriva salviniana, lo rende intelligentemente alternativo a quel governo fascistoide e zoppicante per i troppi compromessi. Per dire che Roberto Fico si sente un eroe senza macchia, una star da ammirare, un figlio della coerenza. Ma si sa, per arrivare al suo scranno di Presidente della Camera, qualche deviazione occorre farla, qualche dissapore è utile ignorarlo…Per farla breve, Fico non è del PD, ma la pensa come il PD; ha accettato il programma gialloverde, ma non lo condivide interamente: esercita le piccole furbate del parvenu, ma di nascosto. A Ravenna, alla festa di quell’Unità che non c’è più, è stato consacrato Leader di un partito che non è il suo, ha distribuito sorrisi ai “compagni” plaudenti, ha espresso il Verbo anti Salvini. Sul caso della nave Diciotti, infatti, tutti i profughi eritrei sarebbero dovuti sbarcare subito, senza esitazione e non restare ostaggi di uno sporco gioco diplomatico. L’ovazione sembra non finire mai. La conferma che, in questi momenti, i piddini non sanno dove sbattere la testa e l’attesa del congresso è sempre più un miraggio..

Graziano Delrio,  ad un certo punto ha dovuto alla fine cogliere l’occasione offertagli dal primo microfono a portata di voce per spiegare “realisticamente” agli amici e compagni che la linea esposta da Fico, non è quella praticata dal governo a cui appartiene. Sempre per dire che parte del M5S è di sinistra, che Fico è di sinistra e che il popolo PD, nella totale assenza di leader, si inchina a chiunque dica cose di sinistra. Anche a Fico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.