Sala: “La Galleria unisce tutti. E’ di tutti”. Sì, soprattutto ricchi.

Milano 15 Settembre – Il Sindaco Sala non sta nella pelle per l’orgoglio e la fierezza per il gran Galà organizzato per i 150 anni della Galleria. Ripete più volte che è una serata glamour, che il fine solidale rende la cena popolare, che la Galleria “È il luogo che dice come sta la città, insomma: che tempo fa. Oggi la Galleria segna bel tempo: è un luogo vivo, dinamico, bello. Un luogo glamour ma anche popolare. La Galleria unisce, è di tutti». E su questa affermazione forse c’è qualcosa da dire. E’ vero che oltre 900 sono stati gli ospiti seduti in 92 tavoli sparsi per i quattro bracci del salotto della Galleria, cinquecento euro a ospite il costo della cena e i ricavi, (300 mila euro), andranno alla Caritas che li trasformerà in 60 mila buoni pasto da 5 euro per i più bisognosi, ma quel sapore di un evento esclusivo molto chic non è “bello”. Una serata in cui la separazione tra “notabili” a qualsiasi titolo e gente comune è stata plateale. Certamente il manager Sala era nel suo ambiente, certamente, comunque, non è stata una serata per tutti.

E mi sarebbe piaciuto vedere qualche tavolo qua e là con quella gente che normalmente va alla Caritas nel nome di quel “La Galleria è di tutti” dichiarato da Sala.

Per la cronaca Affaritaliani riferisce i nomi dei partecipanti di serie A alla sontuosa cena “Gli ospiti:  Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, che sederanno al tavolo del sindaco insieme al presidente della Caritas Ambrosiana, Luciano Gualzetti, il prefetto Luciana Lamorgese, il questore Marcello Cardona, il comandante dei carabinieri Luca De Marchis e della Guardia di Finanza Paolo Kalenda, monsignor Luigi Bressan, Lino Stoppani. I tavoli sono stati prenotati da praticamente tutti gli inquilini della Galleria, da Prada a Luis Vuitton, passando per Armani, Gucci, Sergio Rossi, Tod’s e Versace. Non mancano anche societa’ e istituzioni finanziarie, come Intesa Sanpaolo, Bnl, Mondadori, Bracco, Lavazza, Samsung, Pirelli, China Investment e il club neroazzurro dell’Inter. Tra gli ospiti Ernesto Mauri, ad di Mondadori, Enrico Cereda, ad di Ibm Italia, l”imprenditore Gian Felice Rocca, il presidente di Assolombarda, Carlo Bonomi, l’ex presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, il presidente di Bpm spa, Umberto Ambrosoli, e ancora Bedy Moratti, Arturo Artom, gli ex calciatori Javier Zanetti e Demetrio Albertini, lo scrittore Gianrico Carofiglio, Philippe Daverio, il re del cioccolato Ernst Knam, Ornella Vanoni, Bruno Vespa, Italo Rota, Linus, Davide Oldani, Diana Bracco, Andre’ Ruth Shammah e Corrado Passera.

Olga Molinari

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com