Da Daniele Capezzone una lezione di libertà al compagno Fiano

Milano 15 Settembre – Proponiamo l’intervento tenuto alla Camera dei deputati dall’onorevole Daniele Capezzone (Direzione Italia) e pubblicato da L’Intraprendente sulla cosiddetta “legge Fiano”

“No, collega Fiano, non ci siamo proprio.

Non ci siamo in primo luogo perché è e resta illiberale, comunque la raccontiate, ritenere che delle opinioni che a voi e anche a me non piacciono – per il solo fatto di non piacere a voi e a me – non debbano circolare. Questo è illiberale. È, invece, proprio di un ordinamento liberale ritenere che anche le opinioni aberranti debbano poter circolare. Che liberali siamo se abbiamo paura che, nel libero mercato delle idee, le buone idee non siano in grado di resistere alle idee cattive? Che liberali siamo se riteniamo che le idee che voi e magari anch’io riteniamo cattive debbano essere messe fuori circolazione? Davvero abbiamo così poca fiducia nelle nostre idee?

Secondo. Chi stabilisce – lo Stato? Voi? Un Politburo? Un Soviet del momento? Il ministro dell’istruzione pro tempore? – cosa si possa e cosa non si possa dire, quali immagini sì e quali immagini no, quali gadget possano stare in commercio e quali no?

Terzo. La storia del comunismo (ovviamente escluso dalla vostra legge: quello si può sempre propagandare in Italia…) non la potete archiviare così, onorevole Fiano, e vale anche per la resistenza in Italia. Se siamo persone che hanno onestà intellettuale e memoria buona, anche in quella resistenza occorrerà ricordare che c’erano coloro che erano antifascisti in nome della libertà e c’erano – invece – coloro che erano sì antifascisti ma in nome di un’altra dittatura, cioè per imporre una dittatura di segno diverso. E non potete impedire di ricordare questa, che è una elementare verità storica.

E allora, la faccio breve, signora Presidente, la sostanza è questa: voi siete antifascisti, come tanta parte della storia comunista e della sinistra italiana, ma non siete antitotalitari. Siete contro alcune lesioni della libertà, ma non siete contro tutte le lesioni e tutti gli attacchi alla libertà: è questo che fa la differenza tra voi e noi, tra comunisti (o oggi politicallycorrect, che è il nuovo volto della sinistra che si crede “dabbene”), e chi era e resta liberale.”

Share Button
Milano Post

Autore: Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano. C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

2 pensieri riguardo “Da Daniele Capezzone una lezione di libertà al compagno Fiano

  • 15 settembre 2017 in 15:37
    Permalink

    Capezzone ha fatto intervento da manuale e che lezione di democrazia al cattocomunista Fiano e ai suoi benemeriti soci.
    Per un cittadino liberale intervento da 10 con lode. Sarà comunque, come sempre, tutto fiato sprecato tenendo conto che Fiano e soci la storia del comunismo, i morti e le persecuzioni fanno finta non siano mai esistite.

    Risposta
  • 16 settembre 2017 in 05:09
    Permalink

    A parte il fatto che la persistenza di estimatori del fascismo a 72 anni dalla fine di quel regime non può essere ricondotta che alle falle, incompetenza , boria e becera faziosita degli stessi antifascisti che ,per tali ragioni, ne sono stati da sempre i maggiori rianimatori e vivificatori, riporto in calce quanto espresso da vero liberale, per quanto socialista dissidente, Gaetano Salvemini, al Congresso per la libertà della cultura di Parigi del 1935:”Colui che dopo la vittoria della libertà, nega la libertà ai vinti, da prova di non avere fede nelle proprie idee, e di non avere alcuna fiducia nelle capacità intellettuali o nella forza morale dei suoi compagni. E’ per questo che lottando contro i fascisti del mio Paese e rifiutando loro qualsiasi libertà finchè dura la lotta e non è assicurata la vittoria, non chiedo altro che di arrivare il più presto possibile al momento in cui potrò accordare loro la pace”.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com