Milano: ..e il nonno vide negli occhi dei bambini la speranza

Le storie di Nene Milano

Milano 19 Novembre – E il nonno accartocciato in un cappotto grigio, le mani rosse di freddo, il volto anonimo di chi sopravvive  senza domande, divorato da un tempo che conosce la fatica del vivere, guardò i bambini giocare e ascoltò i frammenti di gioia e di incanto di un mondo dimenticato.

E lo sguardo dei bimbi baciò i suoi occhi stanchi con il lampo della speranza e del futuro.

I bambini non sanno, non capiscono il degrado diffuso, l’occupazione abusiva dei luoghi, i bivacchi sporchi di criminalità, gli edifici dimenticati, le ferite dei writer, lo scempio del verde, le strade sconnesse, l’incuria colpevole.

Milano era…e la memoria negli occhi del vecchio diventa rimpianto e fierezza, un racconto di fatica e determinazione per  una città rinata dopo una guerra devastante, bella e struggente per una tradizione mai dimenticata,  tenera e amica per una solidarietà innata

Milano è …e il presente annienta la Bellezza, l’ordine, la legalità, l’efficienza, la giustizia sociale.

I bambini non sanno e non capiscono la paura e la rassegnazione. Leggono nello sguardo del nonno lo specchio della loro speranza.

Ma i bambini di oggi saranno uomini e donne migliori? Sapranno costruire un mondo di equità sociale e di armonia?

Nene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.