Tenore di vita troppo alto, Gdf gli sequestra 1,3 mln

Lombardia

Milano 21 Maggio – Aveva un tenore di vita troppo alto per le sue possibilità e secondo la Gdf tutto ciò poteva avvenire grazie ai proventi di attività illecite. Così i finanzieri di Lodi hanno sequestrato uno yacht, diversi immobili e conti correnti per un totale di 1,3 milioni di euro a un 65enne di origini calabresi ritenuto vicino alla ‘ndrangheta e già con una sfilza di condanne per associazione a delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di stupefacenti, estorsioni, minacce, ricettazione, evasione e illecita detenzione di armi.
L’uomo dal 2010 aveva trasferito la propria dimora e i propri interessi dal Sud a San Colombano al Lambro (Lodi). Le indagini hanno consentito al Tribunale di Lodi di disporre l’applicazione della misura di prevenzione patrimoniale con il sequestro dei beni (compreso uno yacht ormeggiato a La Spezia) intestati a lui, alla moglie e alla figlia. (Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.