Speciale integratori

Scienza e Salute

Milano 14 – Pubblichiamo la seconda parte dell’interessante inchiesta sugli integratori del nostro redattore Giovanni Maria Jacobazzi. L’articolo esaurisce tutto ciò che si deve sapere sull’argomento ed è di massima utilità.

Non sono dei sostituti

Per evitare strani mix nutrizionali dobbiamo sempre ricordarci che una dieta equilibrata e varia fornisce già tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno.

Non si corregge con una pillola un comportamento alimentare scorretto. Il rischio della grande diffusione di questi prodotti, infatti, è di non farci prestare attenzione a quello che mettiamo in tavola, con il pretesto, a volte l’illusione, di fornire comunque al nostro organismo tutto quello di cui ha bisogno.Vitamina-C-700x325-500x232

Insomma, prendere una pillola con la vitamina C non è la stessa cosa che bere una bella spremuta di arancia.

Nessuno ha ancora dimostrato che l’assunzione dei singoli nutrienti di frutta e verdura sotto forma di pastiglie abbia gli stessi effetti benefici degli alimenti presi singolarmente. Questo vale anche per gli antiossidanti come le antocianine, che colorano i frutti di bosco, le melanzane, il cavolo rosso e le arance rosse.

Ciò accade, probabilmente, perché le diverse molecole (alcune delle quali non sono state ancora individuate) agiscono in modo sinergico, aiutandosi l’una con l’altra. Questo non vuol dire che gli integratori siano inutili: alcuni possono servire per rimediare a carenze nutrizionali, momentanee o persistenti, magari dovute a determinate scelte di vita, come quella di seguire un regime alimentare strettamente vegano. Oppure in caso si soffra di allergie, intolleranze o di qualche malattia.

Alcuni integratori

Gli acidi grassi omega

Sono pubblicizzati come dei veri e propri toccasana: molti studi li raccomandano per prevenire l’infarto o l’ictus.

Diversi gli effetti benefici: riducono il rischio cardiovascolare, prevengono alcuni tipi di tumori, come il carcinoma della mammella, abbassano i livelli di trigliceridi nel sangue e hanno una piccola ma positiva influenza sulla pressione arteriosa. Restano invece da provare gli effetti su asma, malattie infiammatorie dell’intestino, del rene, lupus eritematoso, demenza e morbo di Alzheimer, osteoporosi e diabete.

Omega 3 e 6

Stiamo parlando dei cosiddetti acidi grassi polinsaturi, i celebri Omega 3 e 6.

E’ utile allora prendere integratori che li contengano? Anche qui non c’è una risposta certa. In caso di malattie cardiovascolari, ad esempio, molti medici li prescrivono, insieme alla normale terapia farmacologica, quando il corpo ha già dato segnali allarmanti. Il tutto unitamente ad una corretta alimentazione ed un sano esercizio fisico. In questi casi i risultati sono positivi, ma alcune ricerche recenti hanno dimostrato che le pillole non sono in grado di fare bene quanto portare in tavola del buon pesce. Comunque sia, chi non ha disturbi specifici ma vuole prevenire le malattie cardiovascolari a tavola fa bene a mettere nella sua dieta gli alimenti che apportano Omega 3 e 6: salmone, sardine, aringhe, sgombro e tonno sono buone fonti, come anche alcune alghe, la frutta secca, i semi di lino, alcuni vegetali e la soia.

TABELLA: Contenuto di omega 3negli alimenti (la dose raccomandata giornaliera di omega 3 è di 1-1,5 grammi)

Porzione da 100 grammi Grammi di omega 3
Olio di colza 9 (solo acido alfa-linoleico, che il nostro organismo può trasformare negli altri due, ma in maniera non efficiente)
Olio di soia 7,6 (solo acido alfa-linoleico)
Noci 6,64 (solo acido alfa-linoleico)
Tonno fresco 3,04
Salmone fresco 2,17
Salmone dell’Atlantico di allevamento alla piastra o al forno 1,8
Acciuga europea sottolio 1,7
Aringa dell’Atlantico in salamoia 1,2
Sgombro dell’Atlantico alla piastra o al forno 1,0
Trota arcobaleno di allevamento alla piastra o al forno 1,0
Salmone affumicato 0,8
Pesce spada alla piastra o al forno 0,7
Cozze al vapore 0,7
Salmone affumicato 0,45
Sogliola, platessa e pesci piatti al forno o alla piastra 0,4
Capesante alla piastra o al forno 0,3
Gamberetti al vapore 0,3
Mandorle 0,3
Merluzzo alla piastra o al forno 0,24
Crusca di frumento 0,2

(continua)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.