Balzani presenta bilancio con un buco. La spesa cresce sempre

Fabrizio c'è Milano

Milano 17 Dicembre – – Il Bilancio di previsione 2016 che il Vicesindaco Balzani ha presentato oggi in commissione contiene un buco  e ha il solo scopo di garantire il massimo delle spese nei sei mesi pre elettorali.

Infatti il bilancio 2016 si regge su 209 milioni di entrate Tasi che Renzi ha già detto di volere abrogare. A quel punto non è nemmeno immaginabile che il Governo, con un fondo di compensazione di 570 milioni per tutta Italia,  possa concederne il 40 per cento a Milano, cioè 209 milioni. E’ chiaro che la prossima Giunta si troverà a dover coprire questo buco e a riscrivere il bilancio una volta entrata in carica.
Non cambiano le tendenze del quinquennio Pisapia incentrato sulla filosofia “tassa e spendi”. Le entrate da tasse comunali hanno raggiunto un miliardo e 400 milioni, cioè 770 milioni in più rispetto al tempo della giunta Moratti, mentre la spesa continua a crescere a ritmi vertiginosi passando dai 2 miliardi e 581 milioni del 2014 a 2 miliardi e 810 milioni nel 2016, ovvero il 10 per cento in più in due anni”.
Fabrizio De Pasquale, consigliere comunale di Forza Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.