Siria: Liberato il prete cattolico rapito dall’Isis nel monastero di Mar Elian

Esteri

E’ stato liberato padre Jacques Murad, il prete siriano rapito cinque mesi fa dall’Isis nel centro del Paese. A riferirlo sono fonti vicine al sacerdote siro-cattolico, che fa parte della comunità monastica di Mar Musa, fondata dal gesuita romano padre Paolo Dall’Oglio.

Le fonti precisano che padre Murad da domenica mattina si trova a Zaydal, una località a sud-est di Homs, in un’area vicina al confine con la zona controllata dall’Isis.

Il sacerdote era stato rapito a maggio, in seguito alla conquista, da parte dei jihadisti, di Qaryatayn, la cittadina mista cristiano-sunnita dove viveva come priore dell’antico monastero di Mar Elian. Quando l’Isis aveva preso la località, aveva catturato oltre 200 cristiani e la maggior parte di loro sono ancora nelle mani dei jihadisti. Le fonti non hanno voluto precisare le circostanze del rilascio di padre Murad che, hanno aggiunto, “sta bene” e che “domenica mattina ha celebrato la messa” a Zaydal. (Tgcom 24)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.