Corso Indipendenza: parte il taglio degli alberi, ma una donna ferma l’abbattimento

Fabrizio c'è Milano

Milano 6 Ottobre – Stamattina sono cominciati i lavori di abbattimento di 20 alberi secolari in Corso indipendenza.

Erano presenti più poliziotti di quanti ne fossero stati ripetutamente richiesti dai cittadini nell’ultimo anno.

Dopo le proteste di una cinquantina di residenti, le motoseghe sono entrate in azione alle 7,20.

Alle 9,15 però una manifestante si è arrampicata su un ippocastano di 20 metri e i lavori dentro l’area recintata sono stati sospesi per motivi di sicurezza. Sul posto Vigili del Fuoco e ambulanze.

L’ennesima prevedibile protesta dei residenti inferociti poteva essere evitata se si fosse usato il buon senso.

alberi indipendenzaIn Corso Indipendenza si stanno abbattendo alberi secolari per far posto a una piccola uscita di sicurezza e a un cantiere temporaneo per il carico di macerie e lo scarico del cemento.

Tutte cose fattibili spostando di 50 metri il cantiere su un controviale asfaltato, ma l’arroganza della Giunta Pisapia è tale da non ammettere errori progettuali e modifiche.

Che basti applicare il buon senso è testimoniato dai 12 alberi salvati dalla Soprintendenza con una modifica imposta la scorsa settimana. E ancora ieri Maran ha promesso di risparmiare altri 7 alberi dal taglio, dopo un mio ultimo appello a Sindaco
In seguito a questo appello ieri si è svolto un confronto tra l’Assessore Maran, i dirigenti e una delegazione di residenti.

Arroganza e convinzione di essere padroni della città stanno dando alla testa a questo governo di sinistra che fa l’opposto di quanto promesso.

Fabrizio De Pasquale, Consigliere comunale di Forza Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.