Martedì 22 il Museo del Novecento aperto gratis dalle 22 alle 24 per la prima lezione d’arte collettiva di Philippe Daverio

Cultura e spettacolo

Milano 20 Settembre – Martedì 22 settembre, alle 20.30, Piazza del Duomo ospiterà la prima lezione collettiva d’arte di un maestro d’eccezione Philippe Daverio che, dal balcone dell’Arengario, racconterà l’arte del Novecento; Al termine il Museo sarà aperto gratuitamente dalle 22 alle 24.

I riflettori si accenderanno alle 20.30 quando le vetrate della Sala Fontana si coloreranno per la prima volta facendo da sfondo ad una performance musicale di un violino elettronico che precederà l’arrivo sul Balcone del Museo del Novecento (quello grande affacciato dal lato di Palazzo Reale) del Professore.  Mezz’ora di lezione trasmessa sul maxi schermo esposto sulla piazza, dal titolo “Grandezza e Misericordia della Vita Novecentesca”: un racconto con approfondimenti e aneddoti per scoprire l’avanguardia artistica del XX secolo.

Alle 22.00 quando le porte del Museo del Novecento si apriranno gratuitamente per scorgere i dettagli e le curiosità raccontate durante la lezione.

“L’arte è un patrimonio prezioso per tutti. Credo che questo appuntamento del 22 settembre sia interessante per due ragioni” – afferma il Prof. Daverio – “da un lato l’arte apre le porte a tutti e questa è un’ulteriore opportunità per far conoscere e avvicinare sempre nuove persone al patrimonio artistico che ci offre il nostro Paese; dall’altro mi preme sottolineare l’importanza di operazioni come queste rese possibili grazie ad aziende che scelgono di investire sulla cultura”.

All’interno del Museo sarà possibile vedere anche la mostra “Nuovi Arrivi. Opere della donazione Bianca e Mario Bertolini” in programma fino al 1° novembre, che rende omaggio a una delle più significative donazioni alle Raccolte Civiche, cresciute negli anni grazie a importanti lasciti privati: in questo caso sono state donate oltre 600 opere realizzate dai protagonisti dell’arte italiana e internazionale del secolo scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.