Fernando Botero a Milano per una monografia di Rudy Chiappini

Cultura e spettacolo

Milano 20 Settembre – Martedì 22 settembre alle 18.30 al Teatro Franco Parenti di Milano sarà presentata una monografia dedicata a Fernando Botero edita da Skira. Sarà presente l’artista che dialogherà con l’autore del libro Rudy Chiappini e lo storico dell’arte Stefano Zuffi.

“Dipingere è una professione angosciante. Fintanto che l’artista non padroneggia il propriomestiere e non sa esattamente quello che desidera esprimere, vive in una condizione di angoscia permanente. A volte ha delle idee, ma non dispone della capacità tecnica necessaria per concretizzarle sulla tela. O, più semplicemente, sono talmente confuse, in quanto mutuate dagli altri, da provocare in lui una profonda frustrazione. Arriva poi il momento in cui il pittore giunge a dominare la tecnica e al tempo stesso tutte le sue idee diventano chiare: allora il suo desiderio di trasporle fedelmente sulla tela diventa così preciso e impellente che il dipingere si trasforma in gioia.”fernando_botero_142_picnic_1999

Fernando Botero

Una nuova monografia completa dedicata al grande artista latino americano. Botero ha guadagnato fama internazionale, catturando la fantasia della vita dipingendo figure corpulente e talvolta comiche. Caratteristica della sua pittura è l’insolita dilatazione che subiscono i suoi soggetti, che acquistano forme insolite, quasi irreali, astratte e, a volte persino grottesche; figure monumentali che possono essere sensuali, ma anche piene di dolore e tristezza.
Nato a Medellin in Colombia, nel 1932, Botero è certamente uno degli artisti più famosi e popolari al mondo. Apolide, eppure legato alla cultura della sua terra, Botero ha anticipato di diversi decenni l’attuale visione globale dell’arte; la sua opera infatti rappresenta una commistione straordinaria tra la tradizione latino-americana e la pittura europea.

Suddivisa in sezioni tematiche (Antichi maestri; Natura morta; Corrida; Religione; Politica; Società; Famiglia; Festa; Nudo; Ritratti; Violenza in Colombia; Circo; Abu Grahib), questa monografia presenta i dipinti realizzati dall’artista negli ultimi trent’anni, affiancati dai capolavori degli anni precedenti, risalenti agli anni ’60, quali le straordinarie nature morte o le tele che si rifanno agli antichi maestri, da Leonardo a Goya, da Piero della Francesca a Raffaello. (ArtsLife)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.