Via Tognazzi in rivolta contro le occupazioni abusive. I cittadini: “Pronti ad azioni clamorose”

Milano

Milano 17 Settembre – Nel quartiere Adriano  la situazione sta diventando sempre più difficile. In particolare tra Via Tognazzi e Via Mulas continuano occupazioni abusive da parte di sbandati e rom. I cittadini sono veramente esasperati e stanno incominciando a programmare spedizioni notturne per far uscire gli abusivi. Ci sono delle villette non completate in Via Tognazzi (per fallimento del costruttore) che ogni notte vengono costantemente occupate. I furti in zona aumentano e di sera, anche a causa di una scarsa illuminazione, i cittadini lamentano preoccupazione a camminare nella via. Il degrado è evidente e senza un intervento del Comune per garantire maggior sicurezza si rischiano azioni clamorose dei cittadini pronti a scendere in piazza e a organizzare ronde serali per dare un messaggio agli occupanti e a un’amministrazione inesistente sul tema. Oltre alle villette nel raggio di 500 metri è occupata anche la Cascina San Giuseppe, le cui finestre sono state spesso murate ma vengono, di continuo, riaperte e il maxi edificio destinato a ospitare una residenza per anziani e che invece è luogo privilegiato per spacciatori.
Chiediamo al Comune – conclude Sardone – di smetterla con il negare la situazione invivibile in zona e di ascoltare i cittadini che non ne possono più di subire furti e avere paura a scendere in strada”

Di seguito dichiarazioni di abitanti della zona.
A.D abitante in Via Tognazzi, di fronte alle villette occupate “Siamo pronti a scendere in piazza e anche a intervenire, in prima persona, per far sgombrare gli occupanti abusivi dalle villette. Non ne possiamo più di uscire di casa e vedere decine di persone entrare tranquillamente negli edifici, spesso usati come base di partenza per i loro raid notturni nelle nostre case”

N.B abitante in Via Tognazzi, di fronte alle villette occupate “Sono una mamma con due bambini piccoli e vivo in questa area. Mio marito lavora di giorno e ho paura anche rimanere a casa, viste le presenze di malintenzionati tra Via Tognazzi e Via Mulas. Non è sopportabile subire l’arroganza di certa gente e l’immobilismo del Comune, voglio un quartiere vivibile per i miei figli”

M.S abitante in Via Mulas, 4 “Abito in Via Mulas, 4 e sono circondato da tre edifici occupati. La sera subiamo una specie di coprifuoco al contrario, siamo noi ad aver paura di uscire di casa mentre rom e delinquenti occupano le strade, villette e edifici abbandonati. Manifesteremo e se necessario andremo noi a farli sloggiare”

Silvia Sardone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.