La proposta di Salvini di un Ministero dell’Innovazione a Milano riceve il plauso di Assolombarda e Confcommercio Milano e Fiera

Milano

Matteo Salvini intervenendo al Forum di Cernobbio, ha detto: “Parlando con alcuni, mi è arrivata una suggestione assolutamente interessante su cui lavorare: un ministero per l’intelligenza artificiale, l’innovazione e la digitalizzazione, che porti l’Italia nel futuro e raduni competenze oggi sparse. A Milano. Laddove ci sono i brevetti e le grandi sedi. A chi mi ha regalato questo spunto dico grazie, la politica ha bisogno di voi e vi ringrazio per quello che farete” La proposta è stata accolta con entusuasmo.

– Assolombarda e Confcommercio Milano, Monza e Brianza, Lodi esprimono, congiuntamente, il proprio sostegno alla proposta, formulata in questi giorni, di ospitare il Ministero dell’Innovazione nel capoluogo lombardo.

Milano, hub internazionale dell’innovazione e dell’impresa, costituisce, oggi, la sede ideale e naturale del dicastero: nel suo territorio, del resto, si concentra il motore economico del Paese, caratterizzato da un tessuto di imprese che, anche nei periodi di crisi, non ha mai rinunciato a perseguire lo sviluppo tecnologico e a stimolare la crescita.

Il Ministero, inoltre, grazie al suo trasferimento a Milano, si avvarrebbe anche del contributo delle Università e dei centri di ricerca pubblici e privati, che si sono ormai consolidati, a livello globale, come luoghi dell’eccellenza e della sperimentazione.

Allo stato attuale, dunque, non ci sono ragioni per non dare seguito alla proposta: è, però, necessario invitare tutte le parti coinvolte in questo grande progetto a un tavolo di coordinamento che accolga, coi fatti, la scelta di ospitare il Ministero dell’Innovazione.

Sì al Ministero Innovazione e spazi al Portello – “Milano è la culla dell’innovazione del nostro Paese, sperimentazione fa parte del suo DNA e per questo sarebbe la ‘sede naturale’ per ospitare il Ministero dell’Innovazione. L’idea e in linea alla nostra mission siamo assolutamente disponibili al dialogo e a offrire in poco tempo una ‘casa’ adeguata e all’altezza per ospitare il Ministero tra le strutture collocate tra il Portello e City-Life”. Lo dichiara il presidente di Fondazione Fiera Milano. “Da sempre la Lombardia e in particolare Milano sono la culla dell’innovazione del Paese. La capacità di sperimentare fa parte del DNA della città ed è condivisa da chiunque la viva. – spiega Pazzali – Pur nel solco della sua tradizione, Milano ha saputo creare negli anni un ecosistema in continua espansione, in grado di offrire a giovani e imprenditori i migliori spazi e importanti risorse al servizio dello sviluppo tecnologico-digitale e alla crescita. Qui si trova una parte significativa delle imprese innovative italiane, delle realtà internazionali e dei campioni nazionali che ogni giorno contribuiscono a disegnare il futuro, nonché dei centri di ricerca e delle Università d’eccellenza che offrono una formazione sempre più all’avanguardia. Non a caso la nostra città è candidata a ospitare la terza sede del Tribunale Europeo dei Brevetti e per tutte queste ragioni sarebbe un’ opportunità non solo per Milano, ma per il Ministero stesso avere sede nel centro nevralgico del paese per l’innovazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.