Il Cav su TikTok per esortare i giovani “Oggi niente battute”.

Economia e Politica

Dopo il grande successo dell’esordio, Berlusconi torna su TikTok con un messaggio e una proposta per i giovani: “Niente tasse e contributi per chi li assume”

Lo sbarco di Silvio Berlusconi su TikTok è stato un enorme successo. Il leader di Forza Italia ha raccolto milioni di visualizzazioni nel giro di poche ore, superando piuttosto facilmente la “concorrenza” degli altri leader. Dopo la barzelletta sui paracadute, il Cavaliere ha deciso di condividere un altro video destinato ai giovani: “Oggi però niente battute, dobbiamo far finta di essere delle persone serie”, il suo esordio.

Berlusconi ha ricordato il suo percorso e i tanti lavori svolti da ragazzo: dal contadino al cameriere, fino al venditore di cornici e di elettrodomestici. “Ho fatto il correttore di bozze al Corriere della Sera”, ha aggiunto, fino al colpo di fortuna: “Ho conosciuto un importante costruttore edile che si chiamava Pietro Canali: ho lavorato nella sua impresa per due mesi e mi sono accorto che lui costruiva delle case che degli immobiliaristi gli davano in appalto, ma non aveva mai provato a costruirle in proprio per venderle con un guadagno molto maggiore”.

Il Cav ha proseguito il suo racconto, spiegando passo per passo quanto accaduto in quella circostanza: “Io cercai un terreno edificabile, lo trovai, ci feci sopra un progetto che venne bene con i mie compagni di liceo diventati architetti, chiesi alla Banca nazionale del lavoro di concedermi un mutuo e lo ottenni e con tutto questo progetto andai dal signor Canali”. Il piano piacque: “Allora gli proposi di fare una società con me. Mi chiese: ‘Tu quanto vuoi, il 10 per cento?’. Io ebbi il coraggio di dirgli ‘no signor Canali, qui ho fatto tutto io, manderò avanti le vendite ancora io, dobbiamo fare 50 e 50’. Lui mi guardò incredulo, ci pensò su un po’ e poi mi disse: ‘Se hai il coraggio di chiedermi questo vuol dire che ci credi davvero’”. Così iniziò la carriera da imprenditore dell’ex premier, il resto è storia.

Berlusconi ha colto l’occasione per esortare i più giovani a crederci sempre e a darsi da fare in tante direzione diverse. Ma non solo: l’obiettivo degli azzurri è quello di rendere l’accesso nelle aziende a ragazze e ragazzi più facile possibile. A tal proposito, ecco la ricetta:“Cambieremo i costi che l’azienda deve affrontare ora per assumere un giovane, costi che sono più del doppio di quanto il nuovo assunto riceverà. Lo faremo togliendo tutte le tasse e le contribuzioni che l’azienda deve pagare ora”. “Vogliamo cancellare il cuneo fiscale per tutti i contratti di praticantato e di primo impiego per i giovani, e il contratto dovrebbe essere a tempo indeterminato, perché dovete avere la possibilità di pianificare il futuro”, il messaggio destinato alle nuove generazioni. (Il Giornale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.