Berlusconi stronca Calenda “Basta con proposte stravaganti…”

Economia e Politica

Silvio Berlusconi, intervenuto telefonicamente all’evento di Ceglie Messapica, ha rimarcato la linea guida per affrontare il tema del caro energia

Silvio Berlusconi si è collegato con la kermesse di Affari Italiani a Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi, a cura del direttore Angelo Maria Perrino, in collaborazione con Comin and Partners. Il leader di Forza Italia ha affrontato principalmente il tema del caro bollette, spiegando che “per affrontare questa situazione difficile non servono le stravaganti proposte del dottor Calenda: serve un decreto del Governo per sterilizzare subito gli aumenti con adeguati ristori e crediti di imposta“.

Un ragionamento che guarda al bene del Paese, quello di Silvio Berlusconi, secondo il quale “occorre un’iniziativa comune europea per negoziare il prezzo del gas“. Questo, però, non è sufficiente a fronteggiare una situazione così grave, infatti, ha proseguito il Cavaliere, “è anche necessario che dal primo giorno il nuovo Governo di centro-destra realizzi, come priorità assoluta, gli obbiettivi che sono nel nostro programma, e che la sinistra ha bloccato per tutti questi anni: i termovalorizzatori, i rigassificatori, compreso Piombino, e trivellazioni, gli impianti per le energie alternative e soprattutto il rilancio da subito della ricerca sul nucleare pulito“. Un progetto che mette le sue radici in quanto di buono hanno fatto in questi decenni “i vicini” francesi, visto che nel Paese d’Oltralpe “l’85% dei consumi deriva dal nucleare: non possiamo pensare solo alla crisi di oggi, dobbiamo capire che in un mondo sempre più instabile bisogna assicurare il futuro dell’energia e del lavoro per i nostri figli nei decenni a venire“.

Il Cavaliere ha deciso di svolgere questa campagna elettorale attraverso i principali media, che includono anche i social, dove la sua presenza si è rafforzata nell’ultimo periodo. La sua campagna si basa principalmente su brevi video, le pillole di programma con le quali il Cavaliere ne spiega i punti principali: “Ho visto che dopo qualche settimana anche i nostri avversari hanno adottato il nostro metodo delle pillole. Ne sono lieto, ma non basta: se oltre ai nostri metodi di comunicazione provassero a imitare anche le nostre idee, i nostri programmi e, perché no, il nostro stile, l’Italia e la democrazia ne avrebbero tanto da guadagnare“. E proprio per rafforzare ulteriormente la sua presenza online, Silvio Berlusconi ha annunciato che sbarcherà anche su TikTok: “Domani sarò presente anche su Tik Tok con contenuti dedicati a questo particolare mezzo di comunicazione…“. (Il Giornale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.