Gestione Idroscalo verso fondazione partecipata da privati, ma resterà in mano pubblica

Milano

Con l’approvazione nel Consiglio metropolitano di Milano di un maxi emendamento presentato da Fi e Lega e votato d’intesa con il gruppo del Pd, la gestione dell’Idroscalo sarà affidata a una fondazione partecipata da soggetti privati. Lo hanno scritto in una nota congiunta, Gianluca Comazzi (capogruppo di Fi in Consiglio regionale) e Francesco Variato, presidente della commissione Bilancio di Città Metropolitana. Il controllo del parco verde-azzurro resterà però in mano pubblica, visto che a indicare la maggioranza dei membri dell’organo di amministrazione saranno i Comuni di Milano, Segrate e Peschiera Borromeo, oltre a Regione Lombardia.

“Grazie all’ottimo lavoro di squadra di Forza Italia e della Lega l’Idroscalo di Milano avrà una governance più solida e virtuosa, in grado di gestire al meglio delle sue possibilità un patrimonio naturalistico apprezzato da migliaia di cittadini di Milano e dell’hinterland” hanno rivendicato gli esponenti di Fi.

“Come Forza Italia – hanno proseguito gli azzurri – siamo orgogliosi di avere attuato, assieme agli alleati della Lega, una meticolosa opera di mediazione che ci ha consentito di tutelare il futuro dell’Idroscalo, che era e resterà un bene prezioso a disposizione di tutti i cittadini. Siamo felici di avere portato avanti, con tenacia e determinazione, una giusta battaglia per rafforzare la governance dell’Idroscalo con il contributo di privati, mantenendo al contempo un solido controllo dello stesso da parte degli enti pubblici. È a questi ultimi, infatti, che deve spettare l’ultima parola in materia gestionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.