Dalla Regione, stanziati 2,6 mln per sostegno affitti in libero mercato. Mattinzoli “Basta polemiche”

Lombardia

La Regione Lombardia stanzia nuovi fondi per sostenere gli affitti sul libero mercato. La Giunta regionale ha infatti approvato una delibera che mette a disposizione 2.600.000 euro per prevenire il fenomeno degli sfratti per morosità incolpevole. La proposta è dell’assessore alla Casa e Housing sociale Alessandro Mattinzoli e prevede una serie di iniziative di integrazione delle politiche di welfare. In programma anche contributi a sostegno delle famiglie lombarde sempre per il mantenimento dell’alloggio in locazione. E’ un primo provvedimento regionale che anticipa il riparto delle risorse statali che sarà approvato dal Ministero delle Infrastrutture nelle prossime settimane. “Viviamo in un contesto senza precedenti – ha spiegato l’assessore – delineato dalla pandemia con tutti i suoi effetti e dalla guerra in Ucraina. Tutto ciò inevitabilmente incide sulla vita dei cittadini, tanto che le difficoltà sono in continua evoluzione”. “Regione Lombardia – ha concluso – dimostra così ancora una volta la capacità di intercettare i bisogni, per poi agire con concretezza e in modo puntuale in funzione delle esigenze dei cittadini”. Le risorse sono destinate alle iniziative a sostegno degli inquilini con contratto di locazione a libero mercato che si trovano in difficoltà economiche. I nuclei famigliari per poter usufruire di questa opportunità devono avere un indicatore Isee non superiore a 26.000 euro. Devono inoltre avere un contratto di locazione da almeno sei mesi. Le iniziative di contrasto all’emergenza abitativa devono inoltre essere realizzate entro il 31 dicembre 2022. I contributi dovranno essere assegnati con bandi o avvisi pubblici sia a scadenza sia a sportello.

– In tema di sostegno agli affitti sul libero mercato l’assessor Mattinzoli ha risposto alla consigliera del Pd Carmela Rozza. “E’ fuori luogo criticare ogni intervento regionale, soprattutto in questo caso – ha sottolineato Mattinzoli – ma siamo abituati perché fa parte del metodo della sinistra”. “Vorrei rassicurare la consigliera Rozza – ha aggiunto – che il provvedimento deliberato dalla Giunta è a tutti gli effetti un cofinanziamento regionale dell’intervento statale di sostegno all’affitto. Come ogni anno – ha precisato – anticipiamo ‘temporalmente’ il Governo nazionale con risorse regionali e non in termini di cassa come erroneamente si vorrebbe far intendere”. “Questa buona prassi ci consente, d’intesa con le richieste dei Comuni – ha concluso Mattinzoli – di assegnare ai beneficiari maggiore flessibilità nella gestione dei Fondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.