5 maggio “Garbagnate in Jazz”: il genio di Charlie Parker in “Bird lives!” con Cochi Ponzoni, la Big Band Jazz Company ed Emilio Soana

Cultura e spettacolo

Il secondo appuntamento della rassegna “Garbagnate in Jazz” è uno spettacolo, tra musica e parole, dedicato alla figura di Charlie Parker, il musicista  che ha rivoluzionato la storia del jazz. I protagonisti di questo imperdibile appuntamento sono l’attore Cochi Ponzoni, la Big Band Jazz Company  diretta da Gabriele Comeglio e il trombettista Emilio Soana 

Cochi Ponzoni

MILANO – Dopo “Marilyn in Jazz”, il concerto inaugurale della sesta edizione di “Garbagnate in Jazz” con il quale la cantante Beatrice Zanolini e i suoi musicisti hanno reso un emozionante omaggio a Marilyn Monroe, continua all’insegna delle proposte di qualità la rassegna organizzata dall’assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Garbagnate Milanese, dalla Garbagnate Music Academy e dall’associazione culturale Jazz Company: la Biblioteca Civica Corte Valenti ospiterà, giovedì 5 maggio, lo spettacolo “Bird lives!”, dedicato alla figura di Charlie Parker, protagonisti l’attore Cochi Ponzoni, la Big Band Jazz Company e il trombettista Emilio Soana come special guest (inizio live ore 21, ingresso libero fino a esaurimento posti).  

Spiega il sassofonista Gabriele Comeglio, direttore artistico della manifestazione: «Quest’anno i concerti sono dedicati al jazz mainstream con progetti che, siamo sicuri, non mancheranno di suscitare l’interesse da parte degli spettatori. È un programma alla portata di tutti, pieno di atmosfere suggestive, con interpreti di assoluto livello, nel quale i brani musicali saranno accompagnati da una voce recitante sempre diversa, che farà rivivere le atmosfere degli anni in cui la musica era “vera” musica». Lo spettacolo “Bird lives!” ripercorrerà la vita geniale e sregolata di Charlie “Bird” Parker, il musicista che ha rivoluzionato la storia del jazz. Com’è noto, Charlie Parker è stato uno dei più importanti musicisti di tutti i tempi. Nato nel 1920 in un sobborgo di Kansas City, è stato tra i padri fondatori del be-bop. Con il suo sax alto, Parker è stato ineguagliabile per tecnica, talento e immaginazione: un solista stupefacente, esplosivo e in grado di improvvisare con velocità sorprendente. La sua è stata un’esistenza di gloria e dannazione, di grandi successi alternati a repentine cadute, marchiata dalla dipendenza dall’alcol e soprattutto dall’eroina. Morì prematuramente nel 1955, a 35 anni non ancora compiuti: il suo corpo era talmente segnato dall’uso di sostanze e da altri eccessi che, sul certificato di morte, il medico, che non lo aveva riconosciuto, aveva scritto che il deceduto doveva avere tra i 50 e i 60 anni, ossia venti in più della sua vera età.

Prima tromba per eccellenza di molte big band, italiane ed europee, Emilio Soana ha suonato, nel corso della sua lunga carriera, con i più grandi nomi del jazz e del pop internazionale, da Ray Charles a Stevie Wonder, da Mina a Natalie Cole, solo per citarne alcuni. Cochi Ponzoni, che interpreterà Charlie Parker attraverso alcune interviste originali dell’epoca, è un attore amatissimo dal pubblico italiano fin da quando, alla fine degli anni ’70, esordì sul piccolo schermo con l’inseparabile Renato Pozzetto, dando vita a show che hanno influenzato la storia della comicità italiana: «Ricostruiremo la parabola irripetibile di Charlie Parker, uno dei musicisti più importanti di tutti i tempi – spiega Ponzoni – La sua esistenza aveva senso solo per la musica, per il suo sax. Io interpreterò la sua vita in chiave drammaturgica e racconterò, sotto forma di monologo, gli episodi più significativi della sua breve e tormentata esistenza, mentre i musicisti eseguiranno alcune delle sue più famose composizioni, tra cui “Lover man”, “My little suede shoes” e “Scrapple from the Apple”».  Attiva dal 1990, la Big Band Jazz Company annovera alcuni dei solisti della disciolta orchestra di musica leggera della Rai di Milano ed è una è una delle più prestigiose formazioni europee: ha al suo attivo oltre 500 concerti in Italia e all’estero e si è esibita con i maggiori solisti di livello internazionale, inclusi Bob Mintzer, Randy Brecker, Dee Dee Bridgewater, Lee Konitz e Franco Ambrosetti. Attualmente è in tour con lo spettacolo “Massimo Lopez & Tullio Solenghi show”

La sesta edizione di “Garbagnate in Jazz” si concluderà giovedì 12 maggio con un altro imperdibile appuntamento, intitolato “For Ella”: la cantante Caterina Comeglio, l’attrice Chiara Poletti (voce recitante) e l’ensemble della Garbagnate Music Academy si cimenteranno in un tributo a Ella Fitzgerald, una delle più grandi voci del Novecento, nota anche come “Lady Ella” e “First Lady of Song”, vincitrice di 14 Grammy (e circa 40 milioni di dischi venduti).  Caterina Comeglio è una delle più promettenti cantanti jazz italiane, ha all’attivo collaborazioni con nomi illustri della scena pop (da Mika a Roby Facchinetti dei Pooh) e jazz (Bob Mintzer) e nel 2019 si è aggiudicata il prestigioso Premio Lelio Luttazzi nella categoria “Cantautori”. Sul palco, insieme a lei, a omaggiare la straordinaria figura di Ella Fitzgerald ci sarà l’ensemble della Garbagnate Music Academy, un gruppo di giovani musicisti provenienti dai Conservatori di musica lombardi, che hanno già una notevole esperienza alle spalle e che saranno affiancati da professionisti di comprovato valore. 

“GARBAGNATE IN JAZZ”, dfino al 12 maggio 2022 – Sesta edizione

Biblioteca Civica “Corte Valenti”, via Monza 12, Garbagnate Milanese (Mi).

Inizio concerti ore 21; ingresso libero fino a esaurimento posti.

Obbligo di super green pass e mascherina FFP2.

On line: garbagnateinjazz.webs.com 

Giovedì 5 maggio

Bird lives!

Cochi Ponzoni (voce recitante), Big Band Jazz Company diretta da Gabriele Comeglio; solista ospite: Emilio Soana (tromba). 

Giovedì 12 maggio

For Ella 

Caterina Comeglio (voce), Chiara Poletti (voce recitante) ed ensemble della Garbagnate Music Academy composto da Alessandro Bottacchiari (tromba), Mirko Puglisi (pianoforte), Andrea Cassaro (basso), Alessandro Casè (batteria), Andrea Piva (chitarra) e Gabriele Comeglio (sax).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.