A Milano forse sarebbe utile un monitoraggio…olfattivo

Milano

Dopo il monitoraggio acustico, vorrei suggerire al Comune di Milano un monitoraggio olfattivo perché la città è un puzzle di odori nauseabondi, circoscritti in alcune zone, in alcuni angoli che sembrano inamovibili. Certamente le discariche abusive, la spazzatura abbandonata, i luoghi “eletti” dai migranti per i loro bisogni, l’uso dell’alcol che alimenta gli ubriachi, collaborano alla formazione di puzze più o meno locali.

Gian Franco (Municipio 9 segnalazioni) scrive “Buongiorno, vorrei segnalare che i marciapiedi in Bicocca, viale dell’Innovazione e via Pirelli, nei tratti dove vengono lasciati i sacchi della spazzatura, sono diventati indecenti come si vede in foto, con odore nauseante, credo non sia una situazione igienica. Mi chiedo se è possibile che da Amsa o dal comune non sia previsto un lavaggio magari saltuario dei punti di raccolta? sapete dirmi a chi va segnalata questa indecenza?”

Quanti potrebbero fare le stesse segnalazioni? Molti, purtroppo, con il degrado che dilaga. E se il Comune non vede, promuova… un monitoraggio olfattivo.

Anna Ferrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.