Viale Molise, sgombero delle palazzine liberty occupate, allontanate 80 persone

Milano
È in corso (da stamattina) lo sgombero delle palazzine di viale Molise, dell’area ex Macello e dell’area ex Avicunicolo di via Lombroso. Sono impegnate nelle operazioni le forze dell’ordine (Polizia di Stato, Carabinieri, Polizia Locale) coordinate dalla Questura –  commenta Oscar Strano (Lega)-
Sono presenti anche i servizi sociali per eventuali necessità. Contemporaneamente il NUIR e i Lavori Pubblici stanno mettendo in sicurezza le aree (questa attività era iniziata con alcuni interventi puntuali effettuati la scorsa settimana e continuerà per alcuni giorni).
AMSA da oggi inizia la pulizia di tutto il comparto che durerà circa 45 giorni.
La Protezione Civile installerà delle torri faro per illuminare l’area e gli operatori Redo e Sogemi si occuperanno della sorveglianza.
Nei primi giorni la Polizia Locale garantirà un controllo H24.

Anche Paolo Guido Bassi, capogruppo della Lega in Municipio 4 e Vice Commissario del Carroccio milanese commentando l’intervento alle palazzine occupate di viale Molise, dalle quali sono state allontanate 80 persone ha commentato “Era nell’aria ed è una buona notizia. Trovano per l’ennesima volta conferma le denunce che portiamo avanti da oltre un anno a questa parte, anche quando si minimizzava il problema”. “E’ sicuramente una nostra vittoria anche se potremo dirci davvero soddisfatti quando queste strutture torneranno ad essere utili per il territorio. Abbiamo sempre sostenuto che il solo allontanamento delle persone, già effettuato a più riprese sia dalla Polizia che dai Carabinieri, da solo non bastasse e che fosse necessario un serio intervento di messa in sicurezza. Quello che a lungo sembrava impossibile e per il quale non sono mai arrivate rassicurazioni, ora viene garantito. Peccato che nel mezzo ci siano stati molti mesi di paura, violenze, furti, preoccupazione patiti dai cittadini. Verificheremo cosa verrà effettivamente fatto  e chiederemo un sopralluogo per constatare la portata dei lavori”.

Non solo, prosegue Bassi, “presenteremo un documento per aprire un ragionamento sulla fattibilità dell’uso temporaneo dello spazio esterno alle palazzine dell’ex macello. Riteniamo infatti – argomenta – che ci siano i margini per trovare in tempi brevi un riutilizzo virtuoso, anche prima dell’eventuale riqualificazione generale, che inevitabilmente comporterà delle tempistiche abbastanza lunghe”.

L’esponente leghista infine si augura che sulla zona “l’attenzione rimanga alta. Bisogna stare attenti – fa notare – ad evitare che altri spazi possano finire preda di occupazioni. La preoccupazione che questa gente si possa spostare altrove, c’è. E il primo pensiero – conclude – va inevitabilmente al delicato quartiere Molise-Calvairate caratterizzato in prevalenza da edilizia residenziale pubblica già oggetto di numerose occupazioni, ma anche al quadrante che da Porta Vittoria va verso viale Corsica, che offre numerose aree abbandonate  già oggetto di insediamenti abusivi”.

1 thought on “Viale Molise, sgombero delle palazzine liberty occupate, allontanate 80 persone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.