Università. F.Sala in Statale: investiamo sui giovani che vogliono fare impresa

Lombardia

Presentata all’Università Statale UNIMission, la piattaforma di crowdfunding con cui l’ateneo punta alla valorizzazione di progetti innovativi e a impatto sociale promossi dagli studenti. All’evento ha partecipato anche l’assessore all’Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione di Regione Lombardia, Fabrizio Sala. La piattaforma è online da oggi, con la possibilità di proporre progetti da dicembre. UNIMission non solo permetterà una raccolta fondi in rete, ma offrirà anche iniziative a supporto dello sviluppo di nuove idee provenienti dall’intera comunità universitaria. La presentazione è avvenuta nel corso del convegno ‘UNIMI Innova: esperienze oltre lo studio’ organizzato dal Rettore dell’Università Statale di Milano Elio Franzini. “Il sistema universitario – ha detto l’assessore Fabrizio Sala – gioca un ruolo fondamentale e Regione vuole investire nell’orientamento accademico, in progetti dedicati ai giovani e che contrastino la lentezza della burocrazia, anche con nuove riforme che hanno un valore importante per il futuro”. “Il sistema Lombardo – ha aggiunto – deve confrontarsi con il meglio a livello internazionale, finanziare i giovani che vogliono fare impresa assume anche un valore sociale”. “Tutte le sfide economiche – ha concluso – si vincono facendo gioco di squadra tra istituzioni, imprese, Università, associazioni di categoria e centri di ricerca”. Promosso da UNIMI Innova, l’hub dell’innovazione non solo tecnologica ma anche sociale e culturale dell’Ateneo milanese, l’evento è stato l’occasione per conoscere da vicino le azioni avviate dalla Statale a sostegno delle attività ideate e pensate da e per le studentesse e gli studenti.

Volontariato, musica, teatro, laboratori a supporto dell’innovazione e dell’imprenditorialità giovanile, sport sono solo alcune delle opportunità offerte dall’Ateneo per offrire agli studenti quelle competenze trasversali che completano il percorso di formazione universitaria. I lavori del convegno sono stati aperti dal Rettore Elio Franzini, che parlando del PNRR ha ricordato che “le nuove generazioni devono essere protagoniste del prossimo futuro perché il Piano sia una reale operazione di innovazione”, aggiungendo, ‘da Rettore filosofo’, come “proprio la riflessione filosofica dovrebbe diventare competenza trasversale per tutti”. Sono intervenuti anche Marina Brambilla, Prorettore Programmazione e all’organizzazione dei servizi per la didattica, Monica Poggio, vicepresidente Assolombarda con delega a Università, Ricerca e Capitale umano, Marina Carini, Prorettore Terza Missione, Attività culturali e Impatto Sociale dell’Università Statale di Milano oltre a studentesse e studenti protagonisti del progetto di teatro in carcere, Statale al Bekka, del programma di volontariato in partnership con Save the Children e della partecipazione a Sistema Musei. (LNews)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.