Caro Sala ci vuole presidio ogni sera non ordinanze solo sotto elezioni

Fabrizio c'è Milano

Controlli tutte le sere  non ordinanze ogni 5 anni quando si vota.

Beppe Sala ha ripetuto per anni che il Comune non poteva fare nulla contro la movida selvaggia. Ora,  a un mese dalle elezioni, scopre che il Sindaco ha potere di ordinanza e ne firma una che scade il giorno dopo le elezioni.

Sono trucchetti elettorali che non risolvono il problema: occorre soprattutto fare i  controlli, punire il commercio abusivo e lo spaccio e garantire presidio contro degrado e rumore.

Poi non si capiscono le proteste della comunità LGBT che pretendono, in virtù della discriminazioni subite, di godere di una specie di esenzione rispetto alle regoli comuni di convivenza, decoro e inquinamento acustico.

 Sala non ha capito che il vero problema della Movida è oggi tenere sotto controllo baby gang,  teppisti e abusivi che sono un problema per residenti e esercenti.

Il Sindaco si rivela il solito superficiale che pensa di risolvere con gli annunci problemi che i cittadini hanno denunciato per anni nella sua indifferenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.