De Corato: in Stazione Centrale il “Giardino dei bambini” ormai luogo di bivacco sbandati

Milano

“Inaugurato il 27 maggio, alla presenza del sindaco Sala, il giardino dei bambini e delle bambine addirittura di tutto il mondo, che avrebbe dovuto essere secondo quanto da lui affermato, il modo per recuperare e riqualificare un’area in una zona non semplice. A distanza di soli due mesi, possiamo, purtroppo, affermare senza timore di essere smentiti, che quel tentativo è fallito. L’ingresso avrebbe dovuto essere riservato a minori e agli adulti che li accompagnavano. Il risultato è che è già diventato un rifugio per gli sbandati della stazione. Non ci sono bambini che vi giocano, ma solo vagabondi che sparpagliati nell’area verde dormono e tengono riunioni di ‘clan’ sotto gli alberi. Quella che doveva essere, almeno nelle intenzioni dichiarate dal sindaco, un’opera per la rinascita dell’area si è già trasformata, nei fatti, come avevo del resto facilmente previsto, l’ennesimo prolungamento del degrado che caratterizza ormai da tempo Piazza Duca d’Aosta e le vie limitrofe. Non posso fare a meno di stupirmi del fatto che il csx in 10 anni ancora non abbia capito che prima di realizzare opere di abbellimento in aree degradate, è indispensabile ripristinare la legalità oppure tutto quello che viene fatto, come testimoniano i giardini di piazza Luigi di Savoia, viene inesorabilmente vanificato, con l’aggravante che si sprecano soldi dei cittadini. La cosa poi paradossale è che l’area è videosorvegliata, ma evidentemente nessuno vede, o ritiene accettabile l’uso improprio dell’area. Anche qui come in altri parti il controllo della Polizia Locale è del tutto assente. Una cosa è certa, nella prossima legislatura con il centro destra a Palazzo Marino i vigili torneranno per strada”. Lo dichiara il consigliere comunale di FdI e assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato in merito ‘alla situazione del Giardino in piazza Luigi di Savoia’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.