Il Verde Sala ha perso tempo per non dover decidere e ora “Difficile affrontare il tema Stadio”

Milano

Ha gestito il tempo come fosse cosa sua, ha rigirato il problema con giustificazioni spesso fasulle, ha voluto dimostrare di essere pronto per una decisione e siamo oggi praticamente in periodo di ferie. Sto naturalmente parlando di Sala e del nuovo Stadio e il risultato è, come accade spesso, l’immobilismo. Perché oggi Sala si accorge che è tardi per una decisione così importante “Pare che stiamo andando veramente un po’ sotto. Vedremo settimana prossima la data delle elezioni. Da quello che ho capito il Consiglio dei ministri la settimana prossima deciderà la data e già quella sarà un elemento importante. Noi dobbiamo portare ancora l’assestamento di bilancio e una serie di altre cose. Stiamo vedendo con Filippo Barberis, con Bertolè e con altri responsabili del Consiglio comunale come calendarizzare il tutto. Non è semplice immaginare che il Consiglio comunale in questa ultima fase possa affrontare un tema grande come quello dello stadio”.

La verità è che prima il tergiversare senza soluzioni e poi il rimandare sine die sono di diretta derivazione dallo stop dei Verdi, che rappresenta l’impossibile coesistenza tra le sette liste che lo sostengono. Il meglio per i milanesi? Un dettaglio che per ora non è emerso. Dicono i Verdi “Il ‘no’ allo stadio noi lo abbiamo sempre detto e continuiamo a ripeterlo, non per un preconcetto, ma perché crediamo che ci debbano e possano essere soluzioni alternative. La ristrutturazione dello stadio può comunque permettere un’attività commerciale all’interno dello stadio che oggi non c’è. Io penso che la partita dello stadio sia ancora aperta e anche il sindaco lo sa.”

Il Sindaco prende tempo, poi si vedrà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.