Un asse verde su ferrovia Cadorna-Malpensa, alberi e nuove funzioni in 4 stazioni

Lombardia

 Ammodernare e dotare di nuove funzioni le stazioni di Cadorna, Bovisa, Saronno e Busto Arsizio, comprese le aree ad esse adiacenti. È questo l’obiettivo principale di Fili, progetto di rigenerazione urbana ed extraurbana promosso da Fnm, Ferrovienord e Trenord insieme a Regione Lombardia, presentato oggi a Palazzo Lombardia, che include la creazione di una pista ciclabile di 72,7 chilometri fra la stazione di Cadorna e Malpensa. L’asse è quello che unisce appunto l’aeroporto con il centro di Milano, corridoio fondamentale per le Olimpiadi di Milano Cortina 2026, e l’obiettivo è quello di trsformarlo in un’arteria di nuovi scenari urbani verdi, moderni e ad alta vivibilità, dopo un intervento di rigenerazione che si colloca tra i più grandi d’Europa. Un intervento di oltre 188.000 metri quadrati, che arriverà a interessare progetti per un totale di 2 milioni di metri quadrati all’interno della Lombardia. Fili comprende inoltre la piantumazione di 800.000 alberi in circa 41.000 ettari attraverso 24 Comuni e la realizzazione di una Foresta Sintetica Pensile presso la stazione Cadorna, cioè un impianto di pannelli filtranti e camini inversi in grado di produrre ossigeno per la città di Milano. Il totale di risorse assegnate dalla Regione, attraverso vari strumenti, è di oltre 210 milioni di euro, ma a finanziare l’operazione complessiva sarà anche lo sviluppo immobiliare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.