Letta-Sala: che differenza fa? La farsa PD non fa ridere

Milano

E vai…la farsa del PD continua alimentata da un canovaccio talmente politicamente corretto che non ha bisogno di essere scritto, perché vive e sopravvive nella conformità del pensiero unico che non può smentirsi. Ma nella frenesia della messa in scena di una farsa entrano ed escono obbligatoriamente maschere a volontà, aspirazioni di scene eclatanti, echi di tanti dejà vu.

Persone? Già Pirandello diceva che nella vita si incontrano molte più maschere che volti. Per dire che dopo tanta ironia sul Centrodestra “allo sbando”, “fallimentare”, la loro farsa, comunque, non fa neppure ridere. Ma l’uniformità delle proposte inattuali, campate in aria, messe lì come richieste di sicuro appeal è comune a Letta e per dare uno sguardo vicino, a Sala. A quel Sala che oggi è Verde che più Verde non si può, ma che considera il PD “il maggiore azionista” della sua futura coalizione di sette liste per la riconferma a Sindaco.

Letta a Parigi non ha imparato le dinamiche delle pochade di Molière e ha riesumato l’antico armamentario di sinistra come captatio benevolentiae: lo ius soli, il voto ai sedicenni, l’immigrazione no-limit, la tassa di successione, la cittadinanza a Zaki, il DdlZan che, in un colpo solo ha fatto imbestialire, per i continui zig zag, Vaticano e mondo Lgbt. Non una parola per le fasce deboli, per il mondo economico, per lo sviluppo, per le infrastrutture. E Sala non è da meno, condividendo tutto e attuando l’immigrazione incontrollata come pratica abituale, sposando i diritti gay con tutto se stesso. E se Letta cerca la ricomposizione di tutta la sinistra, Sala ha già predisposto la fattibilità anche con il coinvolgimento benevolo dei Centri sociali. Entrambi hanno capito che devono sommare i voti, non importa con chi e l’irruzione delle maschere Conte e Grillo in scena sta rompendo le strategie, ma anche questa è una farsa.

Dimenticavo: la scenografia milanese è particolarmente curata e la street art trionfa ovunque, dalle piazze ai murales, ma non confonde le idee di chi guarda inorridito buche, voragini, degrado, sporcizia diffusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.