Coronavirus: 19 nuovi positivi a Milano, 119 in Lombardia. Gallera: stop allarmismi. Già predisposta campagna antinfluenzale

Lombardia

I nuovi casi risultati positivi ieri nella provincia di Milano sono stati 37, di cui 19 a Milano città.

I nuovi casi in Lombardia sono stati 119 (di cui 23 ‘debolmente positivi’ e 0 a seguito di test sierologico), a fronte di 9.879  tamponi effettuati, per un totale complessivo di 1.501.157 tamponi. I ricoverati in terapia intensiva sono rimasti 15, quelli non in terapia intensiva sono  diventati 158 (+5)
Il totale complessivo dei guariti/dimessi fin’ora è di 75.901 (+196), di cui 1.265 dimessi e 74.636 guariti

Non si è verificato alcun nuovo decesso, il totale complessivo in regione resta quindi di 16.857 (=). I dati sono stati comunicati dalla Regione che sottolinea che “l’incremento dei casi positivi, in Lombardia come nelle altre regioni, va sempre rapportato al numero dei tamponi effettuati. Senza mai dimenticare che, se si ragiona in termini di confronti assoluti, il numero degli abitanti della Lombardia è pari a 1/6 della popolazione nazionale”.

Per quanto riguarda la campagna per le vaccinazioni antinfluenzali, l’assessore al Welfare Gallera, a richiesta di chiarimenti da parte di esponenti del centrosinistra, ha dichiarato che “prenderà il via il prossimo mese di ottobre, come già comunicato in precedenza, in linea con le disposizioni del Ministero della Salute. Ad oggi abbiamo già acquistato 2,4 milioni di vaccini, l’80% in più dello scorso anno. Gli inutili e irresponsabili allarmismi generano solo confusione”. “Daremo la precedenza ai soggetti più fragili – ha proseguito l’assessore – agli over 65, alle categorie più a rischio, ai medici, infermieri, operatori sanitari e socio sanitari, e ai bambini fino ai 6 anni offrendo loro gratuitamente i migliori prodotti acquisiti sul mercato mondiale e disponibili per l’avvio della campagna”. “In particolare – sottolinea – per i bambini fino ai 6 anni avremo un nuovissimo vaccino spray che in altre parti del mondo viene utilizzato con ottimi risultati. Per gli over 65 sono stati acquistati, fra gli altri, 800.000 vaccini tetravalenti e per i cittadini over 65 più fragili oltre 150.000 dosi di una tipologia di vaccino ad alta protezione”. “La campagna vaccinale – conclude l’assessore – sarà condotta nei tempi stabiliti dal Ministero della Salute in modo da garantire una copertura adeguata alla popolazione fino al successivo mese di marzo, considerando che il picco influenzale è previsto dopo la metà di gennaio”. La distribuzione ai medici e ai pediatri di famiglia avverrà anche quest’anno attraverso la rete delle farmacie lombarde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.