Famiglie senza risposte sui nidi. Sala fa scaricabarile anziché organizzare i servizi

Fabrizio c'è Milano
Migliaia di famiglie hanno iscritto i figli ai nidi e alle materne e non sanno ancora se e dove i piccoli frequenteranno a Settembre.
Non ci voleva un mago per capire che questo Governo e l’ineffabile Ministro Azzolina sarebbero stati in ritardo anche su queste linee guida.
Da Marzo chiediamo a Sala di prestare più attenzione ai servizi per le famiglie, in primis scuole e summer school, visto che sono servizi decisivi per consentire alle famiglie di tornare a lavorare.
Come sempre il Sindaco manager Sala anziché far funzionare la macchina comunale cerca scuse. E  manda in onda il solito disco rotto: “E’ colpa della Regione”. Che invece in questa materia non ha alcuna competenza.
Il Comune, con gli uffici ancora chiusi al 70%,  è in ritardo su tutto tranne che sull’incasso della prima rata Imu!
Per dare risposte alle famiglie, Forza Italia aveva proposto di definire un “rito ambrosiano” di regole sicure per riaprire i nidi senza aspettare i tempi del Governo. Per risolvere il tema degli spazi in più che serviranno si potrebbero riutilizzare i molti edifici scolastici dismessi e ancora vuoti e inutilizzati.  Infine, poiché le classi devono avere meno alunni, è bene attivare più convenzioni con strutture private.
Le famiglie hanno bisogno di certezze sulle iscrizioni dal Comune. Un vero Sindaco risolve i  problemi, non fa scaricabarile sulla pelle dei bimbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.